Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rubò attrezzature da palombaro e da pesca: arrestato. Dovrà scontare un anno di pena

PORTO SANTO STEFANO – I carabinieri lo hanno cercato per tre giorni, dopo che è giunta la condanna definitiva ad un anno di carcere per il furto di un’attrezzatura completa da palombaro e da pescatore.

Solo ieri i militari di Porto Santo Stefano sono riuscirti a rintracciare e arrestare Fabio Berogna, 33 anni, originario di Porto Santo Stefano, che il tribunale di Grosseto aveva condannato, lo scorso 30 gennaio, ad un anno di reclusione per un furto all’interno dell’ex ristorante “Il palombaro” a Porto Santo Stefano.

Berogna, grazie alle indagini svolte dagli uomini dell’Arma, era stato identificato e denunciato per il furto avvenuto nell’agosto del 2012. I carabinieri alla fine ieri sono riusciti a rintracciare e bloccare l’uomo mentre si trovava a bordo del proprio scooter nel centro di Porto Santo Stefano, nel comune di Monte Argentario. Trasferito presso il carcere di Grosseto dovrà scontare un anno di reclusione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.