Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alternanza scuola lavoro: al Chelli il progetto sull’imprenditorialità

La preside Biondo: “Al Chelli abbiamo anticipato la ‘buona scuola’ perché già da anni avviciniamo il mondo della scuola a quello del lavoro grazie all’importante lavoro di Marco De Santis, formatore e consulente aziendale, e agli stage estivi che coinvolgono i nostri studenti”. Alla Media Madonna delle Grazie il passaggio dal I al II quadrimestre diventa “Settimana clil”: si usano solo inglese e spagnolo per tutte le attività didattiche

Più informazioni su

GROSSETO – Da diversi anni, ben prima che l’alternanza scuola-lavoro diventasse obbligatoria, con la legge sulla “buona scuola”, anche nel triennio dei licei, il Chelli è impegnato ad avvicinare il mondo del lavoro a quello della scuola.

“Non si tratta – spiega la preside dei licei classico e scientifico paritari, Paola Biondo – di due pianeti diversi se si parte dal presupposto che la formazione di ogni nostro studente durante gli anni del liceo è la leva per mettere a fuoco talenti e per maturare competenze, già imparando a conoscere e a “sfruttare” ciò che potrà rendere competenti e soddisfatti nel lavoro”.

Una delle iniziative dei licei Chelli in tema di alternanza scuola-lavoro si chiama “Life Skills e imprenditorialità” ed è in programma dal 1 al 10 febbraio con lezioni obbligatorie anche di pomeriggio. Consiste in un percorso formativo di alternanza scuola-lavoro di 50 ore di progettazione e lezioni in aula, guidato da Marco De Santis, formatore e consulente aziendale, che ha come obiettivo il raggiungimento di competenze ormai indispensabili in ambito lavorativo e molto utili anche a scuola. I ragazzi sono divisi in tre gruppi e trattano temi diversi. Gli studenti del biennio lavoreranno su due tematiche principali: competenze organizzative e competenze relazionali. Svilupperanno le competenze organizzative imparando a usare correttamente i calendari degli smartphone e le agende cartacee. Saranno presentati anche i principi guida del time management. Gli studenti del terzo e quarto anno lavoreranno sul potenziamento delle loro abilità di comunicazione e svilupperanno un project work, finalizzato al loro orientamento, che li possa guidare fino alla fine degli studi liceali, attraverso esercizi di public speaking, individuali e di gruppo. Infine, per gli studenti prossimi alla maturità è stato progettato un percorso di orientamento che possa aiutarli a individuare il miglior percorso possibile, considerando le loro attitudini e i cambiamenti del mercato.

Anche alla scuola media “Madonna delle Grazie”, la settimana che segna il passaggio dal primo a secondo quadrimestre è caratterizzata da un’attività particolare: la settimana Clil. Per l’intero periodo i ragazzi usano solo le lingue inglese e spagnolo per affrontare argomenti di varie materie, per effettuare il percorso “Esplora i segreti della natura” al museo di storia naturale di Grosseto; per la visione di due film a cui seguiranno analisi e dibattito in lingua ed, infine, per l’uscita a Pisa  con visita alla mostra “Dalì. Il sogno del classico” con guide in inglese e in spagnolo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.