Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Approvato il bilancio di previsione: ecco tutte le opere previste nei prossimi tre anni

Più informazioni su

CINIGIANO – Il consiglio comunale di Cinigiano nella seduta del 30 gennaio, ha approvato con l’astensione della minoranza, il bilancio di previsione. Cinigiano è, così, tra i primi Comuni d’Italia ad aver approvato il bilancio, in netto anticipo rispetto ai nuovi termini di legge che fissano l’obbligo entro il 31 marzo 2017.

Sono rispettati gli equilibri di bilancio ed è osservato il principio del pareggio di bilancio che sostituisce il patto di stabilità. E’ stato, inoltre, approvato all’unanimità il piano triennale delle opere pubbliche e il documento unico di programmazione, che è il presupposto per il bilancio e che evidenzia le scelte strategiche del Comune.

“Anche quest’anno – spiega il sindaco Romina Sani – abbiamo scelto di mantenere inalterate le aliquote e le tariffe dei servizi a domanda individuale, come la mensa e il trasporto scolastico o la retta dell’asilo nido, un piccolo grande aiuto per le famiglie. E’ un bilancio sano, frutto di un importante lavoro di programmazione e di periodica ricognizione dei dati economici e finanziari dell’Ente”.

Le opere pubbliche previste nel triennio 2017 -2019 saranno finanziate in parte attingendo ai finanziamenti statali e regionali per un ammontare di 4 milioni e 624mila euro. Senza dimenticare l’importante contributo offerto come ogni anno dalla Fondazione Bertarelli. Tra gli interventi previsti: 370mila euro per la riqualificazione della scuola primaria di Cinigiano, 377mila per le scuole materne di Sasso d’Ombrone e Cinigiano, 300mila euro per i lavori di piazza Marconi e altrettanti per le strade comunali, 350mila euro per i lavori nel centro storico di Castel di Porrona. E’ prevista la messa in sicurezza del ponte sul torrente Trisolla e la realizzazione del centro visite per la riserva naturale Poggio all’Olmo attingendo al contributo destinato all’Unione dei Comuni Amiata Grossetana.

Per i lavori nei cimiteri di Sasso d’Ombrone e Cinigiano e per la scarpata Don Monaci sono previsti 2 milioni e 197mila euro, a cui si aggiungono 300mila euro per i nuovi loculi al cimitero di Cinigiano. Confermate le risorse per la cultura, i campi estivi e il sostegno alle associazioni locali. Si ripeterà la positiva esperienza con l’associazione Mato Grosso ed il progetto 100mila orti in Toscana a Monticello Amiata.

Per il turismo sportivo tornerà Vivifiume e per la prima volta la gara ciclistica Eroica toccherà Cinigiano. Sui servizi sociali il Comune aderisce alla Sds Amiata Grossetana con un impegno economico di circa 87mila euro, inoltre continuerà a garantire il sostegno agli inserimenti socio lavorativi, risorse per implementare il contributo regionale sugli affitti e per il trasporto sociale effettuato dalle Misericordie locali, per i campi estivi, il trasporto scolastico, la mensa e gli asili nido.

“Le nostre priorità – conclude Romina Sani – sono la scuola, la riqualificazione del patrimonio urbano e la promozione del territorio attraverso il turismo, lo sport, la cultura e le associazioni. La scelta presa a fine 2016 di ridurre gli oneri di urbanizzazione e i costi di costruzione per incentivare la ripresa economica caratterizzerà anche questo esercizio. Procederà inoltre un’attenta attività di recupero dell’evasione con l’obiettivo di tendere verso una maggiore equità fiscale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.