Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cinema in Maremma: quando Massa Marittima si “batteva” per il divorzio fotogallery

MASSA MARITTIMA – È tutto girato attorno alla piazza di Massa Marittima, con una prospettiva dall’alto ripresa perlopiù dal tetto del municipio. È uno degli episodi del film girato nel 1963 da Valentino Orsini insieme ai fratelli Paolo e Vittorio Taviani “I fuorilegge del matrimonio”. Il film, composto appunto di sei episodi, era ispirato al progetto di legge presentato dal senatore socialista Luigi Renato Sansone per l’approvazione del “piccolo divorzio”.

film "I fuorilegge del matrimonio"

Il film, che vede tra i protagonisti attori del calibro di Ugo Tognazzi, Annie Girardot, Romolo Valli e Marina Malfatti, propone una serie di casi di uomini e donne che non possono divorziare pur essendo in situazioni estreme: uomini con mogli in manicomio, mariti all’ergastolo, o che hanno divorziato all’estero le cui mogli sono costrette a restare sposate con loro.

Nell’episodio girato a Massa Marittima una donna, il cui marito è all’ergastolo, non potendo risposarsi ha una relazione con un uomo; il cognato la costringe a rimanere nuda sul terrazzo di casa per un giorno e una notte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.