Cinema in Maremma: quando Rossellini portò San Francesco a Sovana fotogallery

SORANO – Era il 1950 quando il grande regista neorealista Roberto Rossellini decide di girare un film sulla storia di San Francesco e dei suoi frati. Un film a episodi, ma tutti incentrati sulla storia del santo di Assisi. Il film “Francesco, giullare di Dio” era incentrato su alcuni brani tratti da I fioretti di San Francesco e dalla Vita di fra’ Ginepro, che era uno dei discepoli di Francesco.

Film Francesco giullare di Dio

Gli attori furono scelti tra veri frati, del convento di Maiori; il film fu girato in differenti location, una delle quali, quella scelta per l’ultimo episodio, era in Maremma, nella splendida Sovana, nel comune di Sorano.

Il film ebbe fortune alterne, in principio non tutti lo apprezzarono, per poi essere rivalutato e addirittura paragonato a capolavori quali “Roma città aperta” e “Germania anno zero”. Il lungometraggio costituì fonte d’ispirazione per il cinema di Pier Paolo Pasolini, che nel suo “Vangelo secondo Matteo” e in “Uccellacci e uccellini”, riprende in modo evidente i temi e le atmosfere del film di Roberto Rossellini. Quello girato in Maremma è l’ultimo episodio, intitolato “Molte sono le vie dei Signore” di cui vi proponiamo il video.

Continua così il nostro viaggio alla ricerca dei film del passato che sono stati girati in provincia di Grosseto e che raccontano com’era la nostra terra tanti anni fa. Se volete anche voi segnalarci una pellicola che ricordate, o se avete foto di scena, o filmati d’epoca potete scriverci a redazione@ilgiunco.net.

Commenti