Quantcast
Scuola

Il convegno dell’associazione Palius per contrastare bullismo e cyberbullismo

associazione Palius

GROSSETO – L’associazione Palius ha organizzato, con il patrocinio del Comune di Grosseto, un convegno sul tema del bullismo e cyberbullismo.

La criminologa Mary Petrillo, introdotta da Sergio Rubegni, ha spiegato nel dettaglio le varie evoluzioni del fenomeno bullismo, soffermandosi sulle figure che lo rappresentano, ovvero il bullo e le sue caratteristiche, la vittima ed in ultimo, ma non meno importanti, gli spettatori. A seguire l’intervento dell’esperto informatico forense Fabio Calvani, che si è soffermato in particolare sul cyberbullismo e i vari dettagli legati alla rete, gli strumenti e i canali dove il fenomeno si insidia più facilmente.

Un centinaio i cittadini intervenuti, tra loro studenti e insegnanti dell’istituto commerciale “Vittorio Fossombroni” di Grosseto che svolgeranno un lavoro sul tema trattato dal convegno.

L’associazione Palius, in collaborazione con i ragazzi del “Fossombroni”, attraverso un gruppo di lavoro creato sul tema e denominato “NO-BULLIYNG”, proseguirà il proprio progetto a Grosseto, analizzando cause e conseguenze dei fenomeni di bullismo, indicandone i correttivi fondamentali di prevenzione, per questo saranno organizzate varie iniziative di comunicazione dirette ai ragazzi, da svolgere in tutte le scuole della città.

La presidente dell’associazione, Cristiana Carlucci ha ringraziato «Il sindaco di Grosseto e la preside Francesca Dini per aver incoraggiato la partecipazione delle classi al convegno, oltre che agli sponsor Avis Grosseto, Centro Tenda Sinalunga e scuola di ballo Odissea 2001».

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI