Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ambiente, agricoltura e territorio: il Comune capofila per intercettare fondi europei a fianco delle aziende

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – «Stimolare la competitività del settore agricolo. Garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali e l’azione per il clima. Realizzare uno sviluppo territoriale equilibrato delle economie e comunità rurali, compresi la creazione e il mantenimento di posti di lavoro. Questi gli obiettivi che la giunta castiglionese intende portare avanti partecipando come capofila al nuovo bando del Progetto Integrato Territoriale». Il vicesindaco e assessore con delega all’ambiente Elena Nappi, fresca aggiudicatrice del Flag da più di un milione di euro per il settore portuale ed ittico castiglionese, insieme all’assessore all’agricoltura Federico Mazzarello hanno illustrato giovedì scorso in sala giunta, questa nuova sfida che vede ancora una volta il comune impegnato nella ricerca di fondi per il territorio comunale.

«Quella della ricerca dei fondi partecipando ai bandi europei è l’unica soluzione che oggi i comuni hanno per ottenere risorse fresche che non gravino sul bilancio comunale – spiega il vicesindaco Nappi – il reperimento delle risorse esterne era un punto saliente del nostro programma di governo e su questo stiamo lavorando alacremente. Ci siamo appena aggiudicati importanti risorse per il nostro progetto di navigabilità del porto e per il sostegno del settore ittico, continuiamo adesso reperendo risorse per un altro settore strategico nelle nostre politiche programmatiche: l’ambiente e quindi l’agricoltura».

Giovedì scorso la sala giunta, grazie anche alla collaborazione delle associazioni di categoria CIA, Coldiretti e Confagricoltura, era gremita di agricoltori del territorio comunale, ai quali sono state spiegate le misure inerenti il PIT.

«La protezione del territorio contro il dissesto idrogeologico, la gestione e tutela delle risorse idriche, il mantenimento e ripristino delle biodiversità, la tutela della produttività agricola, il recupero delle aree degradate e l’incentivo per l’utilizzo delle energie alternative e rinnovabili. Queste le misure che, da capofila, intendiamo incentivare e finanziare per il settore agricolo del nostro territorio – spiega l’assessore Mazzarello. – L’agricoltura sta vivendo momenti difficili basta pensare ai cambiamenti climatici ed ai danni che questi provocano, il serio problema degli ungulati che ancora non ha soluzione ma che ogni giorno provoca ingenti danni ai nostri agricoltori. È quindi compito anche delle amministrazioni comunali – continua Mazzarello – farsi carico di queste problematiche e attivarsi in tutte le forme possibili per tutelare un settore delicato e fondamentale come il primario. Dalla riunione è emerso un forte interesse da parte degli intervenuti, che già nei giorni seguenti hanno contattato gli uffici comunali per avere maggiori informazioni. Nei primi giorni dopo le festività si terrà una ulteriore riunione per definire la partecipazione di questi e dare seguito alla presentazione delle domande di partecipazione».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.