Liceo musicale sul palco: note ed emozioni in vista della festa in centro

Più informazioni su

GROSSETO – Bella mattinata nell’aula magna del “Polo Bianciardi”, dove è stato presentato il liceo musicale, la cui prima classe – nata nel settembre 2012 – affronterà in questo anno scolastico l’esame di Stato.

Erano presenti i genitori e i docenti. Gli studenti del liceo musicale sono entrati sulle note del brano “Amazing Grace” e hanno emozionato con una suggestiva esibizione canora. E’ stato un anticipo del flash mob che avrà luogo venerdì 16 dicembre, alle ore 16,30 in piazza Dante e proseguirà alle ore 17,30 all’inizio del  Corso Carducci.

La dirigente scolastica, Daniela Giovannini, dopo i saluti ai presenti ha illustrato le caratteristiche del liceo musicale, unico nel suo genere nel territorio provinciale, la sua mission e i valori di cui si rende portatore.

La dirigente ha quindi espresso la sua soddisfazione per la conclusione di questo primo ciclo del liceo musicale che, nato grazie alla passione e all’impegno di un gruppo di docenti e genitori, è riuscito a trovare una sua precisa collocazione, impresa non semplice data la grande molteplicità delle offerte formative presenti nel territorio, ed è riuscito a tessere una rete di fruttuose collaborazioni non solo con gli altri licei musicali della Toscana, ma anche con il Conservatorio di Livorno e con la Rete Nazionale dei licei musicali e Coreutici.

A questo proposito è intervenuta la professoressa Gloria Mazzi, coordinatore dell’ambito musicale del liceo, per ricordare che in questi anni gli studenti sono stati coinvolti in molte attività, e la loro professionalità è stata notata nel tessuto sociale e dalle Istituzioni. È proprio di questi giorni l’accordo per un progetto-concorso con il Conservatorio di Livorno sul tema “Parole e musica contro la violenza sulle donne”: gli studenti si sono appena esibiti in un concerto in Prefettura, dove ritorneranno il 27, gennaio per commemorare il Giorno della Memoria.

I prossimi eventi: sabato 17 e domenica 18 dicembre, dalle 17 alle 19 in via San Martino insieme all’Associazione per le cure palliative “La Farfalla” per un concerto di Natale; giovedì 22 dicembre alle ore 11  nell’aula magna in piazza de Maria “Concerto di Natale” della  classe V del liceo musicale,

Gli alunni studiano con un team composto da 33 docenti di vari strumenti: violino, viola, violoncello, contrabbasso, pianoforte, clarinetto, flauto traverso, sassofono, tromba, chitarra, canto e percussioni.

Insieme alle attività specificamente musicali, gli studenti delle classi terza, quarta e quinta svolgono vere e proprie mansioni di lavoro nell’ambito dei progetti di alternanza scuola/lavoro, come ha illustrato la professoressa Patrizia Varone, insegnante di pianoforte. La professoressa ha descritto le fasi essenziali dell’attività curricolare che quest’anno ha per titolo organizzazione e gestione di una stagione concertistica e vede la  partecipazione attiva degli studenti nella realizzazione e gestione di una stagione musicale, in attività d’aula con esperti, stage in azienda, comunicazione attraverso i principali mass media locali, relazioni pubbliche e gestione delle risorse.

Il liceo musicale ha puntato dunque in  questi anni al radicamento sul territorio, e lo ha fatto con varie modalità, anche formative, dimostrando di essere una scuola votata all’accoglienza e all’inclusività.  A questo proposito la dirigente  ha ricordato il corso di formazione effettuato su musica e dislessia e ha informato che a breve partirà un altro corso di formazione su autismo e musica, in collaborazione con il  Centro Autismo di Grosseto: questo a sottolineare quanto la musica migliori le potenzialità di ciascuno ma sia anche elemento  essenziale per aiutare a superare alcune difficoltà.

 

Più informazioni su

Commenti