Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Digitale e multimediale: le nuove frontiere per trovare lavoro

Più informazioni su

Che ormai la gran parte delle attività del nostro vivere quotidiano si sia spostato sul web è un fatto risaputo. E che internet sia un luogo dove confluiscono domanda ed offerta in ambito lavorativo è altrettanto acclarato.

A rinvigorire la tesi, una ricerca effettuata dai Linkedin proprio sulla ricerca del lavoro. Secondo il noto social network legato alle professioni infatti, le aziende italiane, al pari di quelle internazionali una volta tanto, ricercano esclusivamente o quasi figure che abbiano spiccate competenze multimediali e tecnologiche.

Quindi l’utilizzo di tecnologie legate alla rete è al primo posto tra i requisiti; con tanti saluti alle professioni classiche e ai mestieri tradizionali di bottega.
Oggi tutto passa dalla rete e come conseguenza diretta di questo sono nate moltissime figure professionali un tempo neanche lontanamente immaginabili. E oggi queste figure la fanno da padrone nel mondo del lavoro.

Si parla in particolare di Seo e Sem, quindi esperti di ottimizzazione siti e di web marketing in generale; web master e web designer, quindi sviluppatori di siti internet; sviluppatore per dispostivi mobili e app; controllo qualità dei software; social media manager, ovvero il professionista preposto all’aggiornamento dei profili social di una azienda.
Questo tanto per citare alcune delle professioni che vanno per la maggiore e per le quali c’è una richiesta pressante nel mercato del lavoro.

In sostanza il web tira; e come causa riflessa, le aziende che operano sul web sono sempre alla ricerca di personale e pronte ad assumere. Sono molte le attività spostate oramai in rete: dal settore degli investimenti a quello dei giochi. In quest’ultimo campo la richiesta non manca mai.

Ormai da diversi anni, la capitale del gioco online è diventata Malta. E’ proprio in questa piccola isola infatti che si concentrano tutti i grossi player di questo settore. Da Unibet a Pokerstars a Starcasino non manca proprio nessuno, ma non mancano soprattutto le offerte lavorative, come dimostrato proprio da Starcasino, che in appena pochi anni ha costruito un team tutto Italiano.

Ovviamente, anche qui è fortemente richiesta la componente tecnologica e multimediale.
Secondo Linkedin queste indicazioni sono ormai una costante pur se, mediamente, ogni due anni circa le competenze professionali perdono valore e vengono sostituite da altre. A fronte di ciò le conoscenze tecniche restano al primo posto nelle preferenze.

Un vero e proprio tsunami quello che si è abbattuto, nell’ultimo decennio, sul mondo del lavoro globale. Ormai si lavora soprattutto da casa e le competenze tecnologiche sono fondamentali per ritagliarsi uno spazio occupazionale.

Per tutte le persone alla ricerca di un lavoro stabile, acquisire competenze legate alla rete e, più in generale, al mondo tecnologico, è una priorità. Pur se qualche aspetto di tradizione resta.
Sempre dalla ricerca Linkedin infatti emerge che un’altra competenza fortemente richiesta è quella legata alla selezione del personale: figura lavorativa più classica e meno implicata con stravolgimenti tecnologici.

Segno comunque evidente di come le aziende italiane ripongano la massima attenzione nella ricerca di risorse umane che possano essere un valore aggiunto per la causa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.