Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bonifica dell’arsenico, il Comune «Noi stiamo facendo la nostra parte»

Più informazioni su

SCARLINO – «Il progetto unitario di bonifica delle acque di falda della piana, presentato congiuntamente dalle tre aziende Nuova Solmine, Tioxide e Scarlino Energia e dal Comune di Scarlino, è stato approvato dalla conferenza dei servizi nel maggio 2015.Successivamente ci sono stati i relativi incontri con i soggetti interessati». L’amministrazione comunale di Scarlino risponde alle accuse sulla mancata bonifica della falda fatte dagli ambientalisti e da Roberto Barocci.

«L’iter tecnico-amministrativo per l’avvio dei lavori ad oggi non è stato ancora attivato perché non sono state trovate le intese con le aziende partecipanti all’iniziativa in merito ai criteri di ripartizione della spesa relativa alle opere e ai successivi costi di gestione – afferma ancora il Comune -. Il Comune, ritenendo prioritario e non più rinviabile il processo di risanamento della falda nella piana di Scarlino, ha comunicato ufficialmente nel mese di ottobre alla Regione Toscana di essere pronto a procedere autonomamente per la parte di sua competenza».

«Come auspicato dalla Regione Toscana e sulla base di quanto portato avanti a seguito dell’approvazione del progetto di bonifica della falda, il Comune procederà all’attuazione dello stralcio esecutivo delle opere di propria competenza, in modo da non precludere la realizzazione unitaria. L’attività è tutt’altro che bloccata o rinviata e rimane un argomento quotidianamente all’ordine del giorno per il Comune di Scarlino, il quale si augura che vengano comunque superati gli ostacoli alla realizzazione del progetto unitario».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.