Alla mensa scolastica si mangia maremmano: si parte con l’acquacotta

ORBETELLO – “I Sapori della Maremma”, questo il tema di una iniziativa fortemente voluta dall’amministrazione comunale, con lo scopo di valorizzare i prodotti locali attraverso il loro utilizzo nelle mense scolastiche, dove verranno somministrati “pranzi speciali” una volta al mense.

«Si tratta di un progetto reso possibile grazie alla collaborazione della CIR FOOD, la ditta che ha in gestione il servizio di refezione scolastica, che su mia richiesta si è subito attivata alla ricerca di fornitori locali, già certificati nell’ambito della propria piattaforma – afferma l’assessore alla pubblica istruzione Chiara Piccini -. Il primo appuntamento in calendario è quello del 29 novembre, quando i nostri bambini assaggeranno l’acquacotta realizzata con il pane del forno Vapoforno di Albinia e con la verdura della Co.Pa.Ca Azienda agricola di Albinia. Abbiamo scelto questo piatto sia perché prevede l’utilizzo di due alimenti, il pane e soprattutto la verdura, che hanno un forte ruolo nella cucina mediterranea, che per la sua valenza culturale, in quanto ha profonde radici nella nostra tradizione culinaria, ma che purtroppo si trova sempre meno sulle nostre tavole».

«Spero che questa ed altre iniziative, sulle quali stiamo lavorando, contribuiscano alla percezione della ristorazione scolastica non come semplice soddisfacimento dei fabbisogni nutrizionali, ma come un importante momento di educazione e di promozione della salute diretto ai bambini, con il coinvolgimento dei genitori e dei docenti, e con la partecipazione dei produttori locali che – conclude – hanno la possibilità di avvicinarsi alla ristorazione scolastica».

Commenti