Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Legalità mi piace”, gli studenti dicono no alla contraffazione

GROSSETO – In occasione della giornata nazionale della legalità, torna la quarta edizione di “Legalità mi piace” che Confcommercio organizza a livello nazionale in tutte le provincie.

L’iniziativa promuove la cultura della legalità come elemento cardine per lo sviluppo e la crescita e questo anno ha come temi la contraffazione e l’acquisto illegale.

Insieme alle autorità civili e militari, Ascom Confcommercio di Grosseto ha incontrato oggi, martedì 22 novembre, gli studenti delle scuole medie e superiori della provincia nella sala Friuli della Chiesa di San Francesco.

“La contraffazione è una delle attività più dannose per il commercio; – dichiara Gabriella Orlando, direttore Ascom – l’acquisto di prodotti illegali alimenta infatti l’economia sommersa con conseguenze sociali ed economiche gravi come la riduzione degli affari per la filiera locale e la perdita del lavoro, senza contare che questo tipo di attività è per lo più gestita da organizzazioni criminali”.

“Noi come amministrazione comunale – parla il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna – ci siamo impegnati con una task force per garantire legalità dai mozziconi di sigaretta gettati a terra alla contraffazione delle marche. Combattiamo contro il vandalismo quotidianamente per cancellare la sottocultura della illegalità. E i giovani in questo hanno più entusiasmo di quanto noi potremmo avere.”

Oltre ai momenti di dibattito con le scuole, in scena il musical “…di vista” interpretato dai ragazzi della “Scuola degli Artisti” di Domenico Saracino.

Il dibattito ha coinvolto il Polo Bianciardi, liceo Rosmini, Isis Lorena, Polo tecnologico Manetti -Porciatti e il liceo Chelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.