Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti, sindaco «Consiglio comunale contro la creazione dell’Ato unico regionale»

GROSSETO – Un consiglio interamente dedicato alla discussione degli scenari che si aprirebbero con la realizzazione di un unico Ato regionale per la gestione dei rifiuti. Questa la scelta dell’Amministrazione comunale grossetana nell’apprendere che la Giunta della Regione Toscana ha comunicato la propria volontà di unificare i tre attuali Ato.

“La scelta della Giunta regionale ci fa paura – commenta Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto – perché ci fa intravedere un futuro addirittura peggiore del presente che viviamo. La gestione dell’Ato Rifiuti Toscana Sud è sotto gli occhi di tutti ed è fallimentare sia per il servizio indecoroso sia per l’immotivato aumento tariffario. Senza considerare la drastica diminuzione del potere di controllo dei sindaci, ormai inermi nella possibilità di difendere i cittadini che amministrano”.

“Questi difetti sarebbero pericolosamente amplificati con la nascita dell’Ato unico, che aumenterebbe la distanza e l’impotenza dei singoli Comune nella gestione delle politiche ambientali, sia in termini di operato che di tariffe. Sconvolgente è anche il paragone che la Giunta fa con l’Autorità idrica toscana, già esempio nefasto e conclamato di inefficienza e spreco – prosegue il sindaco -. La grande preoccupazione ci spinge oggi a convocare un consiglio comunale in materia, per illustrare alle forze politiche e ai cittadini grossetani le conseguenze irreparabili di una simile scelta da parte della Regione. E ci porterà, domani, a utilizzare azioni eclatanti per difendere i nostri concittadini e per riavere finalmente la qualità del servizio.”

Il sindaco ha richiesto al presidente del consiglio comunale la calendarizzazione della seduta urgente nella prima data disponibile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.