Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un nuovo vice allenatore per il Follonica: in panchina l’esperto Pietrafesa

Più informazioni su

FOLLONICA – Nuovo ingresso per l’Asd Follonica Basket. Nella squadra di Promozione, al posto di Marco Todeschini – che ha lasciato per motivi di lavoro e che la società ringrazia per il suo impegno e disponibilità – è arrivato Dario Pietrafesa come vice allenatore. Nato a Salerno ,con la sua prima esperienza cestistica nel 1980 al Cmb Pastena, in questa società compie tutta la trafila del settore giovanile sino al 1988 alternando negli ultimi tre anni campionati giovanili con presenze in prima squadra in Promozione e poi anche in Serie D.

Dal 1988 inizia il percorso da allenatore all’interno del Pastena come tecnico regionale alla guida dei Cadetti Regionali, mentre l’anno successivo sulla panchina degli Allievi Regionali.

Nel 1990-91 passa da allievo allenatore alla Pallacanestro Salerno, società di Serie C, dove guida gli Allievi Regionali.

Nel 1991-1992 sino al 1993-1994 allena la Libertas Irno in provincia di Salerno, prima i Cadetti Regionali, poi gli Juniores Regionali.

Dal 1994 al 1997 per motivi di lavoro è costretto a fermarsi per poi ripartire nel 1997-1998 sempre alla Libertas Irno dove passa a guidare la prima squadra in Serie D centrando per due anni consecutivi la salvezza.

Dal 1999 al 2004 secondo stop lavorativo, nel 2004 seconda ripartenza con gli Under 16 regionali alla Virtus Frusino di Frosinone e l’anno successivo 2005-2006 stesso gruppo in Under 17 regionale.

Dal 2006 al 2016 terzo e ben più lungo stop, con ripartenza da quest’anno con il Follonica Basket come vice di Giuliano Vichi in Promozione.

“I primi contatti – racconta – ci sono stati dalla stagione precedente, quando ,in previsione di un mio trasferimento lavorativo nella zona nord della provincia di Grosseto, ho cominciato ad informarmi per una sua iscrizione alla società e da lì ho anche dato una mano nell’arbitraggio di alcune partite rimaste scoperte dalla Fip; poi sono stato contattato,una volta ufficiale il mio lavoro a Gavorrano, per entrare a far parte dei quadri tecnici della società, cosa che ho accettato ben volentieri”.

“In questi 2 mesi – aggiunge – ho ripreso contatto con un mondo che da tempo non seguivo, oltretutto in una regione che conoscevo poco, quindi ho iniziato una linea di ascolto con l’head coach concentrandomi molto sul gruppo che contribuisco ad allenare. Ho trovato – per essere la Promozione- un buon livello qualitativo sia in merito al nostro gruppo che alle squadre sin qui incontrate in Campionato e nelle amichevoli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.