Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Laguna e porto di Talamone, Casamenti incontra la Regione «Ripristinare i 300 mila euro per dragaggio»

ORBETELLO – «Un incontro sereno e costruttivo» quello avvenuto recentemente tra il sindaco di Orbetello, Andrea Casamenti e l’assessore regionale all’ambiente, Federica Fratoni, dove si è parlato di alcuni argomenti interessanti ed importanti per il territorio orbetellano: la gestione della Laguna di Orbetello e l’escavazione del porto di Talamone.

«Alla fine dell’anno scadrà l’accordo di programma riguardante la nostra Laguna ed in linea di massima siamo orientati verso un patto che prevede una proroga di un anno che vedrà ancora la Regione Toscana come soggetto attuatore – spiega Casamenti – abbiamo però discusso riguardo ad alcune modifiche che, entro la prossima settimana, dovrebbero essere già inserite in una nuova bozza di accordo che arriverà in Comune dalla Regione. In particolare riguardo al settore delle manutenzioni per le quali ci sono dei problemi di competenza che rischiano di rallentare i tempi pratici di azione».

«Altro argomento importante è stato quello del finanziamento per il dragaggio del fondale a Talamone che, nel 2014, era stato concesso e messo a bilancio dalla Regione Toscana e che, purtroppo, come tristemente noto non è stato utilizzato dalla precedente amministrazione Paffetti, facendolo di fatto decadere. Riguardo a questo ho chiesto appunto che la Regione cerchi di ripristinare quella cifra persa di 300 mila euro – ha concluso lui – e già domani invierò, come da accordi con l’assessore Fratoni, una informativa ufficiale sull’ultimo incontro avvenuto sul tema del porto, la settimana scorsa tra i vari soggetti interessati, e conseguentemente l’invito a inserire nuovamente quei soldi in bilancio per il 2017.»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.