Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inchiesta rifiuti, Ato Toscana chiede le dimissioni di Andrea Corti «O procederemo con la revoca»

Più informazioni su

SIENA -«L’Assemblea ATO ha deciso di richiedere al direttore generale, dottor Andrea Corti, che si è sospeso, le dimissioni, e in mancanza, di avviare con celerità la procedura di revoca». La comunicazione viene direttamente da Ato Toscana sud, in seguito alla maxi-inchiesta che ha portato agli arresti proprio di Corti.

«In merito alla designazione dell’ingegnere Enzo Tacconi in qualità di nuovo direttore generale di ATO Rifiuti Toscana Sud – prosegue la nota -, si precisa ulteriormente che la nomina – secondo l’articolo 19 del regolamento per l’organizzazione delle aree, dei servizi e degli uffici – indirizza la scelta, in caso di impedimento del direttore generale in carica, soltanto verso un dipendente Ato. La designazione è temporanea».

 

«La designazione dell’ingegner Enzo Tacconi, che non risulta indagato nell’ambito del procedimento penale in corso che riguarda altri soggetti, è dunque  da ritenersi necessaria per garantire la continuità dei servizi e delle funzioni dell’Ato rifiuti, in mancanza delle quali il danno per i Comuni ed i cittadini potrebbe essere irreparabile – precisa Ato -. Il Consiglio Direttivo ha anche formulato un sincero ringraziamento allo stesso Ing. Tacconi per la disponibilità data in questa occasione».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.