Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fratelli d’Italia e An: «Sulla sicurezza Grosseto ha finalmente cambiato rotta»

GROSSETO – Sicurezza a Grosseto, la situazione è migliorata. Ne è convinta la Federazione provinciale di Fratelli d’Italia.

“Da quando si è insediata la nuova Giunta comunale di centrodestra, capitanata dal sindaco Antonfranceso Vivarelli Colonna – scrive Antonio Macrì, responsabile del dipartimento sicurezza di Fdi-An – si è avuta da subito la percezione, poi confermata, che in tema di sicurezza ci fosse un notevole cambio di rotta.

Il nuovo assessorato alla sicurezza, auspicato nella precedente consiliatura dal nostro partito, promesso in campagna e immediatamente realizzato, assegnato a Fausto Turbanti, si è da subito attivato con la polizia municipale per pattugliare le spiagge e i parcheggi di Grosseto, presidiati da tempo da indisturbati venditori abusi, sequestrando centinaia di  capi con firme contraffate per un valore di migliaia di euro”.

“L’intento della nuova Giunta – prosegue la nota di Fdi-An – è quello di fronteggiare l’aumento esponenziale della criminalità che si è venuto a creare negli ultimi anni, nonostante la scellerata e fallimentare politica sull’immigrazione perpetrata dal governo Alfano-Renzi. La macchina amministrativa si è quindi mossa con sollecitudine facendo di sicurezza e recupero del degrado urbano uno dei suoi principali obbiettivi.

Non sono poche le azioni e i mezzi messi in campo dall’attuale amministrazione e ancora ce ne saranno nell’immediato futuro, per arginare maggiormente la criminalità e il degrado aumentati in forma esponenziale”.

“Alcune questioni rimangono prioritarie – prosegue Macrì – In primis, l’aspetto organizzativo della Polizia Municipale, iniziando dall’acquisto di mezzi nuovi e nuovi equipaggiamenti in modo da aumentare la sicurezza e l’efficienza con un numero maggiore di pattuglie in servizio, ben visibili nella città; la creazione del nucleo antidegrado è stata un’altra mossa azzeccata, composto per ora dai sei elementi ma che va potenziato con assunzione di nuovo personale dalle graduatorie già esistenti, si occuperà prevalentemente di tutto quello che riguarda situazioni di degrado urbano e ambientale svolgendo un ruolo che fino ad ora era solo aleatorio ma che diverrà fondamentale”.

“Come sostenuto dall’assessore – insiste il rappresentante di Fdi – un’altra novità sarà il pattugliamento a cavallo per salvaguardare la nostra pineta specialmente d’estate e non solo; potrebbe infatti essere impiegata anche nel controllo delle mura e delle zone particolarmente sofferenti.

Sarebbe opportuno altresì introdurre reparti cinofili antidroga per contrastare lo spaccio nei luoghi simbolo della città, nelle mura medicee in particolare, in vista di una più ampia riqualificazione. Tra le nuove iniziative che verranno intraprese da questa Amministrazione deve esserci anche quella di avvalersi di associazioni di cittadini volontari osservatori per la sicurezza, la cosiddetta sicurezza partecipata. Anziché aumentare le telecamere all’infinito, meglio aumentare l’occhio vigile del cittadino. Il loro ruolo sarà quello di segnalare il degrado e possibili situazioni di pericolo. Collaboreranno insieme alla polizia municipale e alle forze dell’ordine per presidiare territorio, poiché in molte occasioni la presenza fisica, più della telecamera, sono un maggiore deterrente contro la commissione di reati o comportamenti ricorrenti di inciviltà”.

“Nel corso della precedente amministrazione – conclude Macrì – questa iniziativa fu proposta in consiglio comunale dall’attuale assessore all’urbanistica e allo sport Fabrizio Rossi che all’epoca sedeva tra i banchi dell’opposizione con Fdi-An, iniziativa che però fu bocciata dal Pd, in quanto a Grosseto non sussisteva, a parer loro, una vera e propria emergenza sicurezza, cosa che invece i fatti hanno poi dimostrato ampiamente.

Il neonato dipartimento sicurezza di Fdi – An  si renderà sempre disponibile nel sollecitare con nuove idee l’amministrazione per rendere Grosseto una città più vivibile e ordinata, anche sotto il profilo della sicurezza”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.