L'incontro

Ippodromo ed Ex Ilva, summit del centrosinistra per le strategie future

ippodromo_follonica

FOLLONICA – Durante la consueta riunione della coalizione di centrosinistra di Follonica, sono stati affrontati argomenti  relativi  all’area ex Ilva, ippodromo e i possibili sviluppi sulle associazioni tra comuni.

Su quest’ultimo tema, è stata condivisa l’impostazione illustrata dal sindaco basata su un percorso costruttivo per procedere quanto prima a definire alcune gestioni in forma associata con i comuni di Scarlino e Gavorrano.

Sull’ippodromo, dopo la sentenza del 20 ottobre – si legge in una nota del centrosinistra – c’è la consapevolezza di evitare da un lato qualsiasi fuga in avanti  senza prima aver riflettuto attentamente sulla situazione attuale  dal punto di vista amministrativo e giuridico, con un’attenta valutazione critica sulla convenzione in essere. Dall’altro sulla necessità di coinvolgere i vari livelli  istituzionali e governativi per la riconversione plurisettoriale alla crisi che ha investito l’ippica”.

 “Sull’ex Ilva – aggiunge la coalizione di centrosinistra – l’analisi illustrata dal sindaco ha spaziato su tutta la vicenda pregressa che si è sviluppata a partire dal 2007  sino ai giorni odierni relativa all’acquisizione dell’area, attraverso i vari contatti intrapresi con la Sovrintendenza di Firenze, tesi a superare eventuali controversie ereditate e al tempo stesso,  trovare un accordo definitivo con Agenzia del Demanio, senza tralasciare l’importanti accordo già stilato sulla nuova Caserma dei Carabinieri.

Sempre sull’ex Ilva il Comune si è attivato per definire in tempi certi l’acquisizione definitiva al patrimonio comunale, attraverso il procedimento del federalismo demaniale per i beni culturali, insieme alla Soprintendenza.

Ciò prevederà la necessità di aggiornare il piano di recupero implementandolo di alcune funzioni, quale quella residenziale, commerciale o recettiva, mantenendo la prevalenza della funzione culturale, riqualificando le piazze e sistemando gli spazi comuni e le aree verdi, attraverso interventi anche piccoli, ma di reale riqualificazione e riconnessione, nella volontà di rendere viva nella quotidianità l’area dell’Ilva, restituendo l ‘interno quartiere (anche le parti oggi ‘perdute’ o marginali) alla città”.

“In base alla positiva valutazione sull’azione del Governo locale con la quale la giunta Benini – si conclude la nota – ha caratterizzato il suo impegno nel concretizzare gli obiettivi previsti nel corso di metà mandato, la coalizione esprime la ferma volontà di continuare a stimolare  con convinzione gli amministratori  impegnati ad attuare il programma di legislatura – con le doverose innovazioni che via via si presentano – guardando  con fiducia al giudizio dei cittadini che avverrà alla  sua scadenza naturale  nel 2019”.

leggi anche
sandro marrini 2015
Follonica
Ippodromo, caos infinito. Marrini: «Perché il sindaco tace?»
Ippodromo Follonica
Ippodromo di follonica
L’affondo di Gente e Psi: “L’ippodromo di Follonica non diventi un ghetto”
foresterie_ippodromomod
Politica
Foresterie dell’Ippodromo, Rifondazione «La città decida cosa farne»
foresterie_ippodromomod
Sentenza
Ippodromo, M5S «La prescrizione è una sconfitta per tutti. L’amministrazione inizi un percorso»
foresterie_ippodromomod
Tribunale
Foresterie per l’ippodromo di Follonica: nessuna condanna per Giunte ed ex sindaci
Ex Ilva Follonica
Follonica
Recupero dell’ex Ilva: «Eccellenti risultati, ma occorre insistere sulle risorse»
Ex Ilva Follonica
Follonica
Area ex Ilva, il M5S: «Serve chiarezza, costi onerosi per i cittadini»
Ippodromo Follonica
Cinque stelle
«Ippodromo, caos totale. E il sindaco ora va contro la Follonica Corse Cavalli»
Daniele Pizzichi
Follonica
Caos ippodromo, Pizzichi all’attacco: «Se gli alloggi passano il Comune per l’edilizia è un disastro»
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI