Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Dobbiamo spendere meno”. In Comune nasce la task force “anti spesa”

GROSSETO – Razionalizzazione e contenimento della spesa: questo il nome, ma soprattutto l’obiettivo dell’Unità di progetto approvata dalla Giunta comunale.

Si tratta di un nuovo gruppo di lavoro, coordinato dal segretario generale del Comune, che sarà composto da tutti i dirigenti dell’ente e che dovrà adoperarsi per ottimizzare le risorse, riorganizzare l’utilizzo di strumenti e mezzi, rivedere, laddove possibile, le uscite.

“Abbiamo colto la possibilità offerta dalla normativa nazionale per fare un po’ di ordine – dice il vice sindaco e assessore agli Affari generali -. Le pubbliche amministrazioni possono infatti dotarsi di un piano triennale di  razionalizzazione e riqualificazione delle uscite che permette di trovare anche nelle casse pubbliche nuove economie, rivedendo nei dettagli tutta una serie di aspetti che caratterizzano il lavoro degli uffici e l’erogazione dei servizi”.

Riordino e ristrutturazione amministrativa,  semplificazione e digitalizzazione, riduzione dei costi della politica e di funzionamento, compresi gli appalti di servizio, gli affidamenti alle partecipate e il ricorso a consulenze esterne. Queste le parole chiave dell’attività che vedrà all’opera la nuova Unità di progetto e tutti i settori del Comune.

Sarà compito del gruppo di lavoro indicare nel piano che verrà redatto la spesa sostenuta per ciascuna delle voci interessate e gli obiettivi anche in termini finanziari.

Le eventuali economie  aggiuntive effettivamente realizzate rispetto a quelle previste potranno essere utilizzate  annualmente, fino a un massimo del 50 per cento, per la contrattazione integrativa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.