Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Pattinatori rinunciano alla serie B, Grosseto resta senza hockey

Più informazioni su

GROSSETO – A dieci giorni dal debutto (previsto per il 19 novembre) il Circolo Pattinatori Grosseto rinuncia al campionato di serie B di hockey pista 2016-2017. Lo ha deciso il consiglio direttivo presieduto da Alberto Colombini, dopo un incontro con l’allenatore Massimo Mariotti e il consulente sportivo Stefano Osti.

Alberto Colombini

«Abbiamo dovuto prendere atto, a malincuore – dice il presidente Colombini – dell’impossibilità di mettere in piedi una squadra competitiva. In questi ultimi mesi abbiamo contattato ben diciannove giocatori da mettere a disposizione di Mariotti, ma, arrivati a poche settimane dal via, molti degli atleti che avevano dato inizialmente la loro disponibilità hanno fatto un passo indietro ed è purtroppo venuto meno il numero minimo di 10 giocatori per dare vita ad una stagione di buon livello».

«Abbiamo così deciso – prosegue Colombini – di fare un passo indietro, non per problemi di natura economica, ma unicamente tecnica. Credetemi, è stata una decisione sofferta: nel nostro bilancio avevamo già le risorse per il campionato e l’obiettivo era di confermare almeno il terzo posto della passata stagione, che aveva segnato un ritorno nel campionato seniores dopo alcuni anni dedicati solo allo sviluppo dei giovani».

Il consiglio direttivo biancorosso, dopo aver deliberato la rinuncia alla serie B, ha anche deciso di convogliare le risorse avanzate per potenziare il settore giovanile. «Forti dell’esperienza negativa di questi mesi, compresi i rapporti con altre società – prosegue il presidente del Cp Grosseto – ci ripresenteremo ai nastri di partenza del campionato di serie B nel prossimo autunno, ma con una squadra vincente, che possa puntare direttamente alla serie A2. Cominceremo a lavorarci nella prossima primavera e nelle nostre intenzioni c’è l’allestimento di un organico con 2-3 giovani del nostro vivaio, ma anche 2-3 talenti, da individuare in giro per l’Italia, che possano farci fare il salto di qualità. Il Circolo Pattinatori fa insomma un passo indietro per farne poi due in avanti, proseguendo in un programma pluriennale che abbiamo preparato al momento di far rinascere la società. In questo senso abbiamo in cantiere iniziative che possano permettere ai ragazzi delle nostre quattro squadre giovanili (Under 11, Under 13, Under 15 e Under 17, ma anche ai bambini del minihockey e della leva) di arricchire il loro bagaglio tecnico».

«Nel ribadire il nostro dispiacere per quanto accaduto – conclude Colombini – vorrei ringraziare i giocatori che avevano deciso di legarsi a noi per la prossima stagione: Marinoni, Camisoli, Martelli, Nobili e Brunelli (che saranno ovviamente la nostra prima scelta per il futuro), oltre ovviamente all’allenatore Massimo Mariotti, ora più che mai, proseguirà a costruire campioni nel suo ruolo di supervisore e coordinatore del settore giovanile biancorosso. Un grazie infine agli amici del Castiglione Hockey, con i quali abbiamo iniziato una proficua e ci auguriamo duratura collaborazione, che hanno subito la nostra stessa sorte (rinuncia alla B), per problemi indipendenti dalla loro volontà».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.