Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Auto e disabili, arriva il nuovo servizio di Aci e Confartigianato

Più informazioni su

GROSSETO – Per avere su carta il nuovo certificato digitale di proprietà delle auto occorre rivolgersi agli sportelli Aci. E per chi non può farlo, ecco il nuovo servizio «Pratiche automobilistiche per persone diversamente abili», presentato da Aci nel corso della Colazione in Confartigianato nella sede grossetana dell’associazione di categoria.

«La nuova normativa che ha introdotto il certificato di proprietà digitale – dice Tiziana Balocchi, responsabile della delegazione Aci di Confartigianato Imprese Grosseto – rappresenta un gap per alcune categorie di persone perché il Comune non può materializzare il certificato, indispensabile ad esempio per i passaggi di proprietà delle auto, che resta in carico agli archivi Aci di Roma ed è visionabile solo rivolgendosi agli sportelli Aci o Sta. Noi di Aci, per conto del Comune, forniremo una copia cartacea del certificato affinché possa essere recapitato a domicilio agli utenti disabili. Le modalità di attuazione del servizio andranno stabilite caso per caso, perché sono personalizzate, ma è comunque un passo importante».

«E’ un’iniziativa che abbiamo accolto con piacere –  dice Alberto Paolini, presidente Aci Grosseto – perché crediamo nella sinergia tra enti. E questo è un modo per fornire un servizio utile agli utenti che ne hanno bisogno».

La sinergia tra enti, infatti, è una realtà. «E’ molto importante – dice Mirella Milli, assessore ai servizi sociali del Comune di Grosseto – che l’amministrazione comunale, insieme alle associazioni, si renda utile nell’aiutare le persone e snellire le pratiche. Nel caso del certificato di proprietà digitale, Aci potrà far avere al Comune il documento e noi lo porteremo a domicilio per l’autentica della firma».

Per usufruire del servizio è possibile rivolgersi alla delegazione Aci di Confartigianato Imprese Grosseto, nella sede dell’associazione di categoria in via Monte Rosa. La delegazione Aci di Confartigianato, in attesa che vengano predisposti sportelli con questo fine, mette a disposizione del Comune di Grosseto la propria struttura per consentire la predisposizione del certificato su supporto cartaceo, visto che attualmente i Comuni non hanno la possibilità di predisporre gli atti di vendita dei veicoli su supporto cartaceo.

Non solo: l’assistenza è garantita anche per il rinnovo della patente alla commissione medica locale, per l’adattamento tecnico dei veicoli, i contrassegni dei disabili, per le informazioni sulla riduzione Iva e le detrazioni Irpef. Tutti servizi a disposizione sia per le persone in situazione di handicap e sia per quelle che vedono riconosciuto il proprio stato di invalidità.

«Abbiamo subito accolto questa iniziativa proposta dalla nostra delegazione Aci – dice Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianato Imprese Grosseto – perché conosciamo tutte le difficoltà che incontrano i diversamente abili. Occorre una partnership allargata per rendere pienamente operativa la procedura: offriamo il nostro contributo e ci mettiamo a disposizione per altri servizi. Intanto abbiamo colto l’occasione della nostra Colazione in Confartigianato per presentarlo con Aci, Inps e Comune».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.