Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

No alla contrattazione di secondo livello, i dipendenti Tim protestano a Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – I dipendenti della Tim protestano contro la disdetta aziendale della contrattazione di secondo livello. Accadrà domani, mercoledì 9 novembre alle 17, nella sede di via Manetti, con un flash mob.
La disdetta della contrattazione di secondo livello equivale ad un taglio salariale medio di 1200 euro l’anno: si tratta del salario logistico e del modo di ricalcolo del Tfr circa 30 euro al mese in meno. “Attualmente – fanno sapere alcuni dipendenti – l’azienda è in preda ad una crisi che noi lavoratori chiamiamo “ansia di risultato” – l’organizzazione del lavoro non è tarata per assistere la clientela ma bensì per far raggiungere gli obiettivi oggetti di dratifica al management. Ovvio che in questa situazione, il servizio svolto alla clientela ed il servizio universale verrà viziato da una cattiva organizzazione mirata non alla missione aziendale ma agli interessi del management”.
Da parte dei lavoratori c’è anche apprensione perché a loro parere l’infrastruttura di rete su cui transitano tutte le comunicazioni del paese, comprese quelle degli altri operatori di telecomunicazioni fino all’ultimo miglio è in forte difficoltà: le autorità della concorrenza starebbero per aprire a tutti l’accesso alla manutenzione, cosa che sempre secondo alcuni lavoratori Tim creerebbe il caos più totale, nel senso che ognuno riparerebbe i guasti del suo committente, magari guastando la linea del concorrente attesta vicina che funzionava.
E’ stato anche lanciato l’ashtag #iononsono1numero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.