Tutto Possibile: dalla Maremma aiuti ai terremotati umbri

Più informazioni su

CASCIA – La Tutto Possibile Onlus insieme alla Farfalla, Unitalsi, Admo, Avis, Silver Coast Tuning Club, 500 Club, Unione italiana Ciechi, Acas e Bagno Moderno si è recata nel centro avanzato di primo soccorso di Cascia, per portare sedie a rotelle, vari paravento, fonendoscopi e altri ausili per le persone disabili colpite dal sisma.
Tutto ciò è stato acquistato con i proventi dell’evento “Il nostro cuore non trema”, organizzato proprio per reperire i fondi per i disabili delle zone terremotate.
Ad accogliere le dieci associazioni oltre al responsabile del coordinamento sanitario Gino Capitò e alla dottoressa Alessandra Bellanti era presente Luca Barberini, assessore alla sanità della regione Umbria che si è complimentato per l’atto di solidarietà ricevuto.
“Lo scenario che si è presentato al nostro arrivo – fanno sapere dall’associazione – era quello di un paese desolato con le finestre tutte chiuse e un silenzio assordante, la cosa che ci ha più colpito era vedere le tante persone in fila per avere un pasto caldo alla tenda ristorante allestita dalla protezione civile.
Nei loro occhi si leggeva chiaramente tutto il disagio vissuto e la paura di nuove scosse. Quelle persone sono comunque consapevoli di ricevere la migliore assistenza possibile”.

Più informazioni su

Commenti