Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Progetto Porto Ercole”, così il paese può crescere

PORTO ERCOLE  – Nasce “Progetto Porto Ercole”, una nuova associazione apartitica creata da alcuni cittadini per svolgere attività di promozione e utilità sociale. Per il primo mandato triennale il presidente sarà Franco Trillocco, ex-assessore argentarino ai tempi del sindaco Visconti, che sarà coadiuvato da altri dieci portercolesi nel consiglio direttivo: Claudio Alocci, Renato Anastasia, Gaspare Canessa, Carlo Alberto Del Sarto, Gino Fiorentini (segretario) , Giordano Fiorentini, Massimo Massimi, Salvatore Pucci, Vincenzo Sabatini e Renato Sinibaldi.

«La partecipazione sarà aperta ai cittadini, residenti e non, che condividano lo scopo per il quale è stata costituita e che desiderino dare un contributo di idee ed esperienze per la migliore riuscita del progetto – fanno sapere i fondatori – la finalità che si propone è la creazione di un progetto finalizzato allo sviluppo sostenibile dei settori commerciale, turistico, sociale e culturale dell’area rappresentata dal territorio e dal porto di Porto Ercole, comprese le sue spiagge. Il progetto verrà elaborato in un’ottica di valorizzazione ottimale delle risorse territoriali, escludendo ogni forma di alterazione delle caratteristiche paesaggistiche e storiche del territorio. Tramite la valorizzazione del contesto territoriale e marittimo e l’individuazione, all’interno del progetto, di strutture e servizi non ancora presenti, l’associazione si propone l’obiettivo di individuare nuove opportunità di occupazione e posti di lavoro. Al fine di perseguire tale scopo si promuoveranno le seguenti attività – concludono loro – ricognizione del contesto territoriale per individuare le risorse turistiche, commerciali e socio-culturali presenti. Organizzazione di incontri, dibattiti, convegni, comitati di studio al fine di attivare tutte le azioni possibili e opportune per promuovere lo sviluppo sostenibile individuato nell’oggetto sociale».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.