Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mercatini di Natale: I commercianti si difendono «Nessun regolamento nuovo, Gente Comune divulga notizie non vere»

BAGNO DI GAVORRANO – In seguito all’annuncio dell’Associazione Culturale Gente Comune di non partecipare ai mercatini di Natale di quest’anno in seguito a un cambiamento del regolamento che vieterebbe l’esposizione di bandiere e il tesseramento, come ha spiegato il direttivo, l’Associazione Commercianti Bagno di Gavorrano replica che il regolamento non ha subito alcuna modifica e che tale regola è stata piuttosto “ignorata” da Gente Comune negli anni passati.

«Con vero rammarico apprendiamo dai social e dalla stampa locale la polemica innescata dall’Associazione Culturale Gente Comune nei nostri confronti, -si legge nella nota dei commercianti- e con la presente ci apprestiamo quindi a rispondere come Associazione Commercianti ed a precisare alcuni punti molto importanti che la cittadinanza è tenuta a sapere in difesa degli stessi.»

«Il nostro regolamento non è mai stato cambiato e ci stupisce molto che l’Associazione Culturale Gente Comune divulghi notizie non veritiere.

Ogni componente del consiglio direttivo dell’Associazione Commercianti ed ogni commerciante proviene da idee politiche diverse, ma questo non ha mai impedito e mai lo farà di guardare oltre, per il bene delle nostre attività che sono fonte di sostentamento per le nostre famiglie.»

«Come prima regola abbiamo deciso di non far entrare la politica nell’organizzazione dei Mercatini ed è per questo il divieto di esporre bandiere e fare tesseramenti di ogni genere, anche per non dare un’immagine a chi partecipa di vederci schierati. Ma nonostante avessimo verbalmente comunicato suddette regole all’Associazione Culturale Gente Comune nell’anno 2015, le stesse sono state ignorate. Nell’arco di questi anni l’Associazione Commercianti Bagno di Gavorrano non ha mai effettuato nessun tipo di tesseramento durante le proprie manifestazioni secondo il principio che chiunque voglia fare tesseramento, esporre le proprie bandiere e divulgare manifesti, lo fa nelle proprie sedi e nelle proprie feste, senza sfruttare il lustro di altre iniziative per accedere ai meriti cittadini.»

E’ il sesto anno che l’associazione dei Commercianti organizza i Mercatini di Natale e oltre a replicare a Gente Comune intende ricordare anche lo scopo su cui l’iniziativa si basa.

«Vista la grande crisi che ha colpito il nostro paese, anche quest’anno ci stiamo adoperando nella loro organizzazione come incentivo economico a favore degli stessi commercianti, e come momento di aggregazione a favore sia della comunità sia della beneficenza, tant’è che ogni anno parte del ricavato conseguito dai Mercatini di Natale, è sempre stato devoluto a organizzazioni benefiche come La Caritas, La Farfalla, Gli Alluvionati e i Terremotati.
Ci preme sottolineare che quest’anno ai Mercatini di Natale hanno aderito anche l’Associazione Ristoratori Gavorrano, con nostro grande piacere, perché è giusto che la somministrazione degli alimenti venga effettuata dalle attività commerciali in regola con le norme di legge.
Abbiamo sempre cercato di coinvolgere tutte le associazioni del territorio che hanno sempre partecipato liberamente nel rispetto delle regole e della democrazia, come ad esempio ci piace ricordare come l’anno scorso siamo riusciti tutti insieme dopo tanti anni, a ripristinare la luminaria natalizia e come lo si è fatto anche quest’anno, grazie a tutte le associazioni che nuovamente hanno aderito.»

«Prendiamo atto della decisione presa dall’Associazione Culturale Gente Comune –conclude la nota- ringraziamo per gli auguri fatti. Con questo concludiamo e non replicheremo ad altri commenti futuri.»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.