Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inaugurata la mostra “Paride Pascucci e la Maremma Dolce”

Apertura fino al 6 novembre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 con ingresso gratuito

Più informazioni su

MANCIANO – È stata inaugurata la mostra “Paride Pascucci e la Maremma Dolce” che resterà aperta fino a domenica 6 novembre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 con ingresso gratuito. Inoltre, a tutti i visitatori viene offerto il catalogo con tutte le opere.

“Paride Pascucci – spiega il sindaco di Manciano, Marco Galli – è una figura storica importante per il nostro paese e in generale per la Maremma. Durante il nostro mandato abbiamo lavorato molto per valorizzare la nostra storia e le figure del nostro passato, ritenendo questa la solida base su cui costruire il futuro”.

“In quest’ottica la mostra ‘Paride Pascucci e la Maremma Dolce’ è un momento importante di studio di una figura affascinante come quella di Pascucci ed è da vedere come l’inizio di un percorso di valorizzazione del pittore che mi auguro duri nel tempo. Ringrazio gli uffici comunali e le persone che a vario titolo hanno collaborato alla realizzazione di questa bella iniziativa”.

“In questi anni il lavoro di studio, ricerca e valorizzazione del nostro passato – parla l’assessore alla Cultura, Giulio Detti – è stato frenetico ed ha visto un susseguirsi di iniziative che hanno messo in vetrina e promosso le nostre ricchezze. In questo contesto, abbiamo deciso, in occasione del centocinquantesimo anniversario dalla nascita del pittore, di organizzare la mostra ‘Paride Pascucci e la Maremma Dolce’ e di produrre un catalogo”.

“Un momento di approfondimento e di studio della complessa figura di Paride, che ha l’obiettivo di esporre delle opere inedite, ripercorrendo gli aspetti salienti del suo percorso artistico. Ringrazio in modo particolare il collega di giunta Daniele Pratesi e Renzo Cappelletti, che hanno fatto gran parte del lavoro di ricerca delle opere, di fatto rendendo possibile la mostra, gli uffici comunali, che hanno lavorato, per lo più fuori dall’orario di lavoro, con grande passione al progetto ed il curatore Mauro Papa”.

“Iniziative di questo tipo rendono più ricca la comunità mancianese ed è un orgoglio far parte di una amministrazione sempre sensibile alla valorizzazione del nostro passato ed alla cultura”.

L’amministrazione comunale di Manciano ha lavorato per produrre delle cartoline raffiguranti le opere Pascucci con francobollo ed annullo filatelico per collezionisti vendute in cofanetti.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.