Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emergenza pediatrica e assistenza notturna, Casamenti: «Siamo soddisfatti»

Più informazioni su

ORBETELLO – «Siamo molto soddisfatti per le parole espresse dalla ASL nella persona del direttore Sanitario Toscana Sud Est dott.ssa Simona Dei e del Direttore della rete ospedaliera dott.ssa Daniela Matarrese relativamente all’assistenza medica ai bambini durante il periodo notturno; finalmente parole chiare ed inequivocabili su quello che deve essere il servizio nei confronti dell’utenza nel periodo notturno dopo la chiusura della Pediatria notturna avvenuta sotto l’Amministrazione Paffetti».

A parlare è il sindaco di Orbetello Andrea Casamenti.  «I bambini nel periodo notturno potranno essere visitati in Pronto Soccorso, dove il personale è stato formato con appositi corsi terminati da poco e in caso di necessità potrà essere chiamato il Pediatra reperibile, soltanto in casi gravi o se l’osservazione si prolungherà il bambino potrà essere trasferito a Grosseto dove è strutturata l’osservazione breve intensiva. Appena insediati come Amministrazione comunale avevamo chiesto chiarimenti alla ASL proprio su questo servizio dato le numerose segnalazioni avute e la prassi ormai consolidata dei genitori di andare di notte direttamente a Grosseto, le risposte sono state molto soddisfacenti e rappresentano un punto importante di partenza acquisito».

«Quindi ribadiamo che i genitori potranno in ore notturne portare i bambini presso l’Ospedale di Orbetello e come Amministrazione comunale vigileremo che questo servizio abbia il suo regolare corso comunicando alla Dirigenza ASL eventuali criticità e qualsiasi segnalazione ci pervenga dai cittadini medesimi. Soddisfazione anche per il nuovo Neuropsichiatra infantile che mancava da un anno e sul quale avevamo in passato sollevato molte critiche e solleciti, da oggi i rapporti con l’ASL dovranno essere improntati sulla massima collaborazione e correttezza reciproca come nuovo inizio per potenziare realmente il nostro Ospedale dopo 5 anni di depotenziamento graduale sotto la precedente Dirigenza, avvenuto anche con la firma dei Patti Territoriale le cui parti positive non sono state portate in essere a differenza di quelle negative; Patti Territoriali firmati dal precedente Sindaco e su cui noi siamo stati sempre contrari.»

«Ora però si pensi soltanto a potenziare la nostra struttura e in tal senso abbiamo dato fiducia alla nuova Dirigenza ASL, una fiducia che non è una cambiale in bianco ma che dovrà essere provata con fatti concreti».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.