Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mercatini di Natale: disaccordo tra associazioni. «Con il nuovo regolamento non ci stiamo»

BAGNO DI GAVORRANO – I tradizionali Mercatini di Natale, in programma per il 17 e 18 dicembre, perdono un pezzo storico. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Commercianti, è in piena fase organizzativa, ma l’associazione Culturale Gente Comune ha già fatto sapere che quest’anno, per la prima volta, non parteciperà all’evento.
Le motivazioni sono dovute al nuovo regolamento che quest’anno vieta l’esposizione di bandiere e il tesseramento da parte delle associazioni.

Il direttivo dell’associazione culturale ha ufficializzato oggi la loro assenza: «Con dispiacere annunciamo che quest’anno non saremo presenti ai Mercatini di Natale organizzati dall’Associazione Commercianti di Bagno di Gavorrano.
Abbiamo deciso di non partecipare dopo che è stato cambiato il regolamento, inserendo il divieto di esporre bandiere e di non fare il tesseramento.»

«Noi come Associazione Culturale volevamo partecipare come abbiamo sempre fatto, sia per raccogliere dei fondi da destinare a enti che fanno volontariato (come abbiamo fatto per due anni con “La Farfalla”) e per far conoscere alla cittadinanza, sia quello che abbiamo fatto nel passato e che faremo in futuro, e data l’occasione, fare anche il tesseramento per il 2017, che non solo ci aiuta a sostenerci economicamente, ma ci consente poi di organizzare altre iniziative.»

«
Non ci piace l’idea di non poterci sentire liberi di fare ciò che, secondo il nostro modo di vedere, non avrebbe creato problemi a nessuno, ovvero mostrare i nostri simboli, le nostre bandiere, ci sentiremmo privati della nostra identità. 
Quindi, pur rispettando le decisioni prese dall’Associazione Commercianti, alla quale auguriamo che l’iniziativa, peraltro sempre molto bella, riesca al meglio anche quest’anno, abbiamo deciso di non partecipare.»

«
Continueremo comunque e come sempre a portare avanti le nostre iniziative (a breve illustreremo il programma) e a devolvere parte dei nostri introiti a chi riterremo ne abbia bisogno.»

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.