Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanità lumaca, cinque mesi per un’angiorisonanza «Il medico aveva fatto richiesta urgente»

Più informazioni su

GROSSETO – «Sono giorni che non ci danno risposta, l’unico posto libero per una angiorisonanza sembra essere a marzo 2017» È disperata Eleonora, la lettrice che racconta la situazione sanitaria della madre. «Mia madre ha problemi cardiaci e di ipertensione – racconta la donna – e deve fare un’angiorisonanza alle arterie renali».

Il medico le ha prescritto l’esame medico barrando la lettera B, priorità breve. Ossia, come si legge sul sito della Asl, «una prestazione la cui tempestiva esecuzione condiziona in un arco di tempo breve la prognosi a breve distanza del paziente o influenza marcatamente il dolore, la disfunzione o la disabilità. Deve essere eseguita entro dieci giorni».

«Ebbene – racconta ancora la lettrice – è dal 12 ottobre che chiamiamo ogni giorno il cup e ogni santo giorno ci dicono di chiamare il giorno dopo. Stamani mi dicono che non sanno cosa dire che il primo posto è a marzo 2017 e se ho da lamentarmi devo contattare l’ufficio relazioni con il pubblico. Mia madre, pensionata dovrebbe fare l’esame a pagamento in un centro privato. Ma, beffa nella beffa nessun centro privato a Grosseto effettua questo tipo di esame!»

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.