Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torna a Grosseto il Linux day, ancora protagonista il software libero

GROSSETO – Torna anche a Grosseto il Linux day, la principale manifestazione italiana dedicata al software libero. L’evento, organizzato dalle associazioni GuruAtWork e GroLug, in collaborazione con l’associazione Innovazione per l’Italia, l’associazione Working Class Hero, il Comune di Grosseto, lo studio Kalimero, e IlGiunco.net come media partner, affronterà i temi che vanno dal coding al problema del cyberbullismo, dalla grafica al social media marketing. L’appuntamento è per sabato 22 ottobre, dalle 9 alle 12, presso il Polo universitario in via Ginori.

«Il nostro obiettivo – afferma Ludwig Bargagli – è quello di promuovere la cultura digirale e coinvolgere la cittadinanza». «Questo è un anno particolarmente importante per il software libero – afferma l’avvocato Giuseppe Nicosia – sono infatti 25 anni dal momento in cui Linus si è aperto al grande pubblico. Quello è stato un punto di svolta. Siamo partiti con programmi per esperti e smanettoni e ora grazie anche ad Android tutti lo usano. E noi vogliamo continuare in questa direzione, ossia di parlare a tutti».

«L’approccio all’informatica non nasce più soltanto per una passione verso questo mondo, ma sempre di più per necessità della vita quotidiana – afferma l’assessoreall’Innovazione e alla informatizzazione del Comune di Grosseto Giacomo Cerboni -. È quindi importante anzi fondamentale ora più che mai avere consapevolezza dello strumento che si usa e dei suoi contenuti. Non a caso uno dei temi di punta del Linux day 2016 è il cyberbullismo, tema affrontato dal Comune di Grosseto  anche con un incontro alla biblioteca Chelliana in questi giorni. Il Linux day è inoltre una valida occasione per sottolineare l’importanza di iniziare a ragionare secondo la cultura digitale. E di questo ringraziano gli organizzatori che riescono a trasformare il lavoro, svolto anche nella pubblica amministrazione, in una passione e in un impegno appassionato che si traduce in eventi capaci di attrarre a Grosseto cittadini di ogni età».

Tra i partner dell’iniziativa lo studio Kalimero che terrà anche uno dei seminari che si svolgeranno la mattina di sabato 22 ottobre. «Ho partecipato a Linux in varie vesti nel corso degli anni – afferma Tiziana Tenuzzo di Kalimero -. La tavola rotonda su social media marketing che organizziamo riscuote sempre molto interesse».

Il prossimo anno il tema sarà quello dei robot.

Programma:

Aula Magna Polo Universitario (09:00 – 12:00):
Introduzione GNU/Linux & Free Software
Cosa è il coding? L’algoritmo prima del codice
Coding a scuola: gli animatori digitali
Coderdojo: la palestra digitale per ragazzi dagli 8 ai 18 anni
Scratch (Blockly): programmazione visuale
La mia banda suona il rock: Spotify, gruppi emergenti toscani, coding, successo.

Aula delle Colonne (09:00 – 12:00):
Tavola rotonda: “La rete e le nuove esigenze educative anche alla luce della normativa sul cyberbullismo”
La capienza della sala è limitata, perciò è obbligatorio prenotare il posto

Aula riunioni Servizi Informatici (09:00 – 12:00):
Introduzione al software libero
Social media marketing
La capienza della sala è limitata, perciò è obbligatorio prenotare il posto

Aula didattica Servizi Informatici (09:00 – 12:00):
Introduzione al software libero
“Nuove funzionalità Raspberry pi-3 multimediali”
“Grafica con Linux: Inkscape e Gimp”
La capienza della sala è limitata, perciò è obbligatorio prenotare il posto

Per ulteriori informazioni e per prenotare i posti è possibile inviare una email a:
ludwig.bargagli@comune.grosseto.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.