Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fusioni, Follonica apre: «Partiamo però dalle gestioni associate». E voi che pensate?

FOLLONICA – «Siamo disponibili ad aprire un confronto sulle fusioni». Così commenta il sindaco di Follonica Andrea Benini dopo che la città del Golfo è stata chiamata in causa più volte nella discussione sul futuro assetto istituzionale dei Comuni della zona nord della provincia di Grosseto.

«Non solo siamo disponibili – aggiunge Benini – ma vogliamo che questo percorso sia fatto di atti concreti iniziando a ragionare sulle gestioni associate delle funzioni dei comuni».

Il riferimento territoriale è naturalmente all’area che comprende Scarlino e Gavorrano, ma per Benini di fatto la discussione che riguarda le eventuali fusioni tra Comuni deve essere comunque legata ai rapporti tra gli enti locali e ai percorsi di gestione associata. Insomma il primo cittadino di Follonica pensa ad un avvicinamento graduale al tema fusioni senza però toglierlo dall’agenda politica.

Intano prosegue con il sondaggio la nostra iniziativa #FuturoinComune.

In questo momento i lettori, tra le varie ipotesi che abbiamo avanzato, preferiscono quella della fusione tra Gavorrano, Follonica e Scarlino.
Il sondaggio – #FuturoinComune: in tema di fusioni quali Comuni vorreste insieme? Questa è la domanda che rivolgiamo ai nostri che potranno scegliere tra le varie ipotesi che abbiamo avanzato. Per votare è sufficiente cliccare sulle opzioni che trovate in basso.

Ricordiamo che la nostra iniziativa, indipendentemente dai risultati del sondaggio, non è basata su un campione statistico in particolare e non ha valenza scientifica. E’ solamente un’opportunità che diamo ai nostri lettori per esprimere un’opinione comprendere meglio fenomeni che ci riguardano e che riguardano il nostro territorio.


Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.