Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’assessore Teti si dimette. Sel «L’amministrazione non rappresenta più la maggioranza»

Più informazioni su

MANCIANO – «Con le dimissioni, dal Consiglio comunale, dei due consiglieri, Tripodi e Bruni, un’Amministrazione che ha vinto le elezioni solo per una manciata di voti, non rappresenta più la maggioranza dei cittadini. Per queste ragioni l’assessore Andrea Teti, nella mattinata di venerdì scorso, ha rassegnato le dimissioni dalla Giunta Galli. Una scelta difficile, coraggiosa, ovviamente condivisa e sostenuta dal nostro partito». Così il cocordinamento privinciale di Sel commenta le dimissioni dell’assessore Teti.

«Come già accennato in un precedente comunicato nei mesi scorsi abbiamo assistito allo smantellamento completo del progetto politico “Manciano Insieme” con cui l’amministrazione Galli si è presentata alla scorsa tornata elettorale – prosegue Sel -.  La coalizione politica che sosteneva l’attuale amministrazione si è progressivamente disgregata. Prima le dimissioni dalla Giunta dell’ex vicesindaco Tripodi e dell’assessore Angeloni, poi le successive dimissioni dal Consiglio Comunale dei Consiglieri del Gruppo di Maggioranza, Tripodi e Bruni, di cui ad oggi, solo uno è stato sostituito».

«La coalizione, soprattutto a causa del caos interno al PD, non si è più riunita per confrontarsi sui temi d’interesse collettivo e l’Amministrazione sembra governare facendo solo riferimento a ciò che rimane della maggioranza che presiede il consiglio comunale. Siamo soddisfatti dai risultati ottenuti dal nostro assessore Andrea Teti nell’ambito delle politiche giovanili e sociali, che ha lavorato con i cittadini, tra i cittadini, riuscendo ad entrare in sintonia con la popolazione e a realizzare progettualità importanti».

«Non possiamo nasconderci dietro un dito – afferma l’assessore dimissionario Andrea Teti – dobbiamo dirci la verità, essere coerenti e corretti nei confronti della nostra cittadinanza. Per senso di responsabilità, per portare a compimento le progettualità avviate,  per dare le gambe al Regolamento Urbanistico, atteso per anni dai cittadini del Comune e dalle componenti dell’economia locale, ho temporeggiato qualche mese, prima di compiere questo passo.  Faccio un passo indietro perché ad oggi, non esiste una progettualità politica futura, condivisa dalla Giunta e da ciò che rimane della maggioranza. Anzi, da quello che percepisco sembra che per il futuro, la maggior parte degli elementi della Maggioranza intraprenderanno strade diverse e non conciliabili.  Insomma chi andrà da una parte e chi dall’altra. Anche per questo motivo il clima andatosi a creare in Giunta e’ insostenibile, e per questo ho deciso di fare un passo indietro. Mancano pochi mesi al termine mandato e – sottolinea il Consigliere Teti – Manciano non merita di essere commissariato. Resterò quindi in consiglio Comunale, per poter partecipare e votare a favore di ciò che è contenuto nel programma elettorale che abbiamo condiviso dal principio. Questo perché voglio rispettare il mandato che mi hanno dato i cittadini votandomi alle scorse elezioni».

«Ho rimesso tutte le deleghe al sindaco Marco Galli – conclude Teti – esco dal gruppo di maggioranza ma resterò membro del Consiglio comunale come rappresentate di un gruppo consiliare autonomo che si chiamerà Sinistra Italiana per Manciano».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.