Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prevenzione e trattamento del piede diabetico: gli esperti americani in visita all’ospedale di Grosseto

Sono Allan Boike, rettore della Kent State University College of Podiatric Medicine, e Vincent Hetherington decano dell'Istituto

Più informazioni su

GROSSETO – Si è svolta questa mattina la visita della delegazione di esperti americani del Kent State University College of Podiatric Medicine all’ospedale Misericordia di Grosseto, in particolare alle unità operative che fanno parte della rete per il trattamento del piede diabetico.
Una visita annunciata nei giorni scorsi, in occasione del convegno internazionale dedicato a questa patologia, organizzato dal Kent State University Florence Center, in collaborazione con la Rete specialistica per il piede diabetico della Usl Toscana sud est.

La delegazione, composta dal professor Allan Boike, rettore del Kent State University College of Podiatric Medicine, dal professor Vincent Hetherington decano dell’Istituto e uno dei massimi esperti in materia di piede diabetico, e dal professor Fabrizio Ricciardelli, direttore del Kent State University Florence Center, ha visitato la Radiologia, il Pronto soccorso, l’Emodinamica e la Diabetologia del Misericordia. La delegazione è stata accompagnata dalla dottoressa Silvana Pilia, della direzione del presidio, e dal dottor Edoardo Laiolo, radiologo interventista, il trait d’union con la prestigiosa istituzione americana, con la quale collabora da alcuni anni con attività di docenza e ricerca.

L’obiettivo della visita, che lo scorso anno si è svolta ad Arezzo, è di rafforzare la collaborazione tra l’Istituto americano e la Usl Toscana sud est, mettendo a confronto l’esperienza americana, che ha nel podiatra la principale figura clinica (non ancora riconosciuta nell’ordinamento sanitario italiano) per il trattamento di questa patologia, e quella italiana, con riferimento all’organizzazione prevista nella Usl Toscana sud est.
Una collaborazione che potrebbe ulteriormente rafforzarsi proprio a seguito di questa visita, con un accordo di scambio scientifico tra Usl e il College of Podiatric Medicine, per sviluppare ulteriori conoscenze sulla prevenzione e la cura del piede diabetico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.