Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Huntsman va all’Università: l’azienda sale in cattedra per spiegare il mondo del lavoro

Più informazioni su

SIENA – Presentato oggi all’Università di Siena il progetto “Soft Skills, Strong Future” nato dalla collaborazione fra Confindustria Toscana Sud e Santa Chiara Lab – Università degli Studi di Siena.

Il progetto prevede 6 giornate formative, realizzate da altrettante aziende del territorio associate a Confindustria Toscana Sud. Le giornate, rivolte ai giovani neolaureati dell’Università di Siena, saranno incentrate ognuna su una competenza trasversale ritenuta fondamentale per il mondo del lavoro.

Il progetto “Soft Skills, Strong Future”, grazie al prezioso contributo del Santa Chiara Lab, struttura dell’Univesità che promuove proprio lo sviluppo delle competenze professionali trasversali, mira a introdurre nei corsi di studio il tema delle competenze trasversali.

La prima azienda a entrare in aula, il prossimo 20 ottobre, sarà la Huntsman Pigments and Additives S.r.l., di Scarlino, con il corso di formazione “Competenze trasversali e strategie di business”.

“Investire sulle competenze trasversali un mondo globale con mercati e problemi globali – sostiene Francesco Pacini, Amministratore Delegato di Huntsman Pigments Italy – , è ciò che può effettivamente fare la differenza e permettere alle aziende di avere successo. Soprattutto in un mercato saturo, dove la tecnologia è ormai diffusa, il vero plus è rappresentato dalle persone, dalla loro capacità di saper affrontare e risolvere situazione complesse.”

Le abilità che le aziende chiedono ai giovani di oggi, sono quelle necessarie ed essenziali alle imprese per rimanere competitive nei mercati, che non vengono apprese solamente attraverso lo studio tradizionale, ma attraverso il lavoro e l’esperienza reale degli ambienti di lavoro.

“Gli studenti dovrebbero sviluppare capacità di comunicare efficacemente, di problem solving, di leadership e di time management – continua Francesco Pacini – per riuscire nello sviluppo manageriale. E’ un nostro interesse e preoccupazione quello di aiutare i neolaureati a sviluppare tali competenze che sono essenziali per svolgere in maniera competente il ruolo di manager”.

“Oggi non sono importanti solamente le conoscenze tecniche – conclude Francesco Pacini – che si possono sempre acquisire attraverso lo studio. Le competenze trasversali, invece, possono essere sviluppate grazie ad una predisposizione individuale e ad una formazione specifica e continua. Purtroppo è più facile trovare un manager esperto, con grandi competenze tecniche, o comunque più facile colmare tali gap, mentre è molto difficile trovare i manager che sappiano assumersi la responsabilità di affrontare compiti complessi e risolverli in maniera originale”.

Le altre aziende aderenti al progetto sono: Whirlpool Europe di Siena, Trigano di San Gimignano (SI), Monnalisa di Arezzo, Co.Ri.Ma di Monteriggioni (SI) e Readytec di Chiusi (SI) . Nel dettaglio le lezioni si svolgeranno secondo il seguente calendario:

20/10/2016: Huntsman Pigments Italy – Competenze trasversali e strategie di business

7/11/2016: Whirlpool Europe – Problem solving e gestione della leadership

5/12/2016: Trigano – Comunicazione efficace e gestione delle relazioni interpersonali

16/03/2017: Monna Lisa – Le competenze per l’innovazione

20/04/2017: Co.Ri.Ma. – Time Management

18/05/2017: Readytec – La valutazione delle competenze

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.