Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lampione cade addosso ad una bambina: «Stesso problema in altre zone della città»

Più informazioni su

FOLLONICA – «Un lampione cade addosso ad una ragazzina e la ferisce. Sul lungomare di Follonica succede anche questo: è quanto accaduto mercoledì 5 ottobre in piazza Socci ai danni di una bambina che ha riportato escoriazioni e un trauma, fortunatamente non di grave entità». Il capogruppo di Forza Italia Sandro Marrini racconta quanto successo ieri a Follonica

«E’ stato richiesto l’intervento dei soccorsi e anche dei Vigili del fuoco, che hanno dovuto isolare il punto luce dall’elettricità per mettere in sicurezza la zona – prosegue Marrini -. Chiediamo quindi all’amministrazione comunale di Follonica di controllare, in maniera rapida ed efficiente, tutti i lampioni che si trovano nelle zone più a rischio, che per le loro caratteristiche comportano un deterioramento dell’arredo cittadino: pensiamo per esempio alla zona del lungomare, più esposta alla salsedine, al vento e alle intemperie».

«Ma non solo. Massima attenzione a nostro parere dovrebbe essere prestata anche alla scelta del materiale con cui sono realizzati i punti luce, puntando alla stabilità e non decidendo esclusivamente in base all’impatto estetico – continua il consigliere di opposizione -. Non vogliamo strumentalizzare questo episodio, ma semplicemente assicurarci che non ne capitino altri: questo è il compito dell’opposizione. Siamo infatti venuti a conoscenza che il problema viene registrato anche in altre zone della città in cui sono stati installati lampioni senza fissarli bene a terra. Per esempio alcuni casi sono riscontrati a Cassarello e alla 167 Est, nelle traverse più vicine alla chiesa».

«Per quanto sopra chiedo se è previsto un controllo periodico e un intervento di manutenzione per i lampioni che si trovano nelle zone più esposte a venti e salsedine e su quelli che risultano più delicati? Se sì, con che frequenza vengono fatti questi sopralluoghi? In caso contrario chiediamo al sindaco e all’assessore competente di procedere ai controlli su tutte le zone interessate da questo rischio per l’esposizione alle intemperie e ai fenomeni climatici. Chiediamo inoltre se il nuovo assetto che l’amministrazione comunale vuole dare all’illuminazione pubblica – conclude – preveda anche interventi relativi alla stabilità dei punti luce».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.