Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Marina di Scarlino, il porto che piace agli stranieri. E le presenze “schizzano” a 8mila

SCARLINO – Per il terzo anno consecutivo il Resort Baia Scarlino ha registrato un aumento di presenze e di fatturato, un risultato che conferma la vocazione di hospitality della Marina di Scarlino ed è anche il frutto delle numerose iniziative ed eventi che hanno costellato questo anno appena trascorso.

La ormai consolidata collaborazione tra il Club Nautico Scarlino e il Club Swan, ha reso possibile l’organizzazione di 14 regate. Dopo il successo dello scorso anno del mondiale Swan 60, a Maggio e’ andata di scena la tappa mondiale del TP52 e, ad Agosto, la finale di un altro mondiale quello del Melges 20. Eventi velici di caratura internazionale, che hanno riscosso un notevole successo di pubblico e della stampa, attirando oltre 500 ospiti per ogni giornata di gara.

Non solo, ci sono stati ben trentaquattro appuntamenti tra quelli musicali e gli eventi enogastronomici, organizzati nel nostro porto, nell’arco dell’intero periodo estivo. Ed è stata completata l’offerta della galleria dei negozi, in particolare nel comparto della ristorazione e del food.

Tale strategia di comunicazione e promozione sta rendendo la Marina di Scarlino una meta tra le più ambite dal turismo nazionale ed internazionale. Il resort ha superato le 8000 presenze, soprattutto straniere. Al primo posto il mercato tedesco, seguito da quello Belga, Svizzero e dei paesi est europei. Motivo di orgoglio anche la crescita del 10% degli ospiti italiani.

Stesso trend al rialzo per il “porto”, dove le presenze dei diportisti sono cresciute del 10%, anche in periodi di non spiccata stagionalità, come Giugno e Settembre, con un aumento anche dei contratti di ormeggio di medio e lungo termine, che testimonia i tanti stranieri che scelgono la Marina di Scarlino come base fissa delle loro imbarcazioni per visitare l’intero arcipelago Toscano.

Al termine di questa stagione, che ha rappresentato un grosso passo in avanti per la definitiva messa a regime della Marina di Scarlino, avverrà un previsto avvicendamento di ruoli. Il dottor Massimiliano Perversi, al quale va il ringraziamento dell’azienda per l’impegno dimostrato in questi anni e per i risultati consolidati proprio nella stagione appena trascorsa, per motivi familiari ha deciso di perseguire altre opportunità geograficamente più vicine alle sue origini.

In questo periodo di consuntivi, i risultati raggiunti, serviranno proprio come base di partenza per pianificare una ulteriore fase di crescita che la Marina di Scarlino vuole perseguire nel 2017, grazie soprattutto al continuo stimolo, alla determinazione e al supporto fornito dalla proprietà.

Già nelle prossime settimane il management di Marina di Scarlino conta di poter presentare ai media, durante una conferenza stampa, tutte le novità previste per la prossima stagione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.