Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controllo e garanzia: la presidenza va al 5 Stelle. Insorge il centrosinistra: «è una costola della maggioranza»

La presidente è Daniela Lembo, la vicepresidente invece Francesca Pepi (Maremma Migliore)

GROSSETO –  La presidenza della quinta commissione, quella controllo e garanzia, è andata al Movimento 5 Stelle. La neo presidente eletta è Daniela Lembo, consigliere M5s, mentre per la vicepresidenza è stata scelta Francesca Pepi, capogruppo di Maremma Migliore (maggioranza).

Una scelta che ha provocato un caso politico sollevato dal centrosinistra. I tre capigruppo dello schieramento, Lorenzo Mascagni (Pd), Rinaldo Carlicchi (Passione Grosseto) e Carlo De Martis (Lista Mascagni) hanno infatti commentato così su Facebook: «Accordo tra CDX e M5S, sempre più costola della maggioranza, per la presidenza della V Commissione di controllo e di garanzia, che spetta all’opposizione. Avremo qualche strumento in meno per fare l’opposizione dentro il palazzo, ma tanta determinazione in più in mezzo alla gente. Adelante!»



Alle parole dei rappresentanti del centrosinistra ha replicato subito il capogruppo dei 5 Stelle Emanuele Perugini.

«Leggo con rinnovato stupore le parole di Lorenzo Mascagni, che continua a tirare fuori la parola ACCORDO tra l’attuale amministrazione e il Movimento 5 stelle.
Il M5S non è costala di nessuno e come lui stesso dice la presidenza spetta all’opposizione e non necessariamente al PD.

In commissione ho pubblicamente detto e non in altre sedi, che avremmo proposto Daniela per questo incarico (il regolamento non vieta di annunciare la candidatura alla presidenza) è così ho fatto, ma così è stato fatto anche dal PD con la particolarità che non si sono limitati ad indicare il nome ma hanno fatto polemichetta dicendo che noi siamo “un opposizione debole” e che “tornavamo comodi alla maggioranza”.

Rigetto in pieno quello detto in commissione e in questo post che riporto sotto.

Secondo me la domanda è un’altra che dovreste porvi ed è questa:

ma dopo dieci anni di governo PD dove c’è sempre stato un muro di gomma con le opposizioni e dove la città è stata lasciata a se stessa, rendendo eccezionale qualsiasi cosa stia facendo questa amministrazione, pensate che non se lo sarebbero ricordato?

Non è un nostro merito forse, ma sicuramente un vostro demerito per questa situazione.

Io ad oggi l’unico accordo che ho siglato e con me gli altri consiglieri è quello con i cittadini del quale faccio parte e così continuerò a fare».



Gli altri membri della commissione sono: Stefano Pannini, Pier Francesco Angelini, Gino Tornusciolo, Manuele Bartalucci, Rinaldo Carlicchi, Lorenzo Mascagni e Carlo De Martis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.