Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

M5S «Tariffe troppo alte per gli asili comunali: quasi 400 euro di media»

FOLLONICA – «Se si vuole essere credibili agli occhi dei cittadini, non basta definirsi di sinistra, occorre soprattutto esserlo nella pratica» Con queste parole il Movimento 5 Stelle follonichese critiche le tariffe dell’asilo nido comunale Le Mimose.

«Sono stati decisi drastici aumenti che variano dai 50 ai 67 euro mensili a seconda delle fasce orarie scelte, prevedendo pochissimi scaglioni reddituali e stabilendo come limite € 17.000,00 di ISEE, oltre il quale le famiglie follonichesi sono chiamate a pagare la quota intera, che, ad esempio, per la fascia oraria più diffusa 08.00-16.00 ammonta a € 380,00 mensili». Affermano i 5 Stelle.

«Tale sistema, a nostro avviso, equipara ingiustamente famiglie che hanno un ISEE di 18.000,00 euro a quelle che l’hanno ad esempio di 30.000,00 e oltre, una situazione che per noi del Movimento 5 Stelle risulta inaccettabile e contraria a qualsiasi tipo di equità e giustizia sociale. Abbiamo comparato le tariffe del comune di Follonica con quelle dei comuni di Grosseto, Scarlino, Gavorrano, Livorno, Roccastrada, Castiglione della Pescaia e Pomezia – afferma M5S -; a parità di fascia reddituale e oraria le famiglie follonichesi si ritroveranno a pagare le rette più salate di tutti gli altri comuni».

«Per questi motivi abbiamo presentato una Mozione nella quale proponiamo l’inserimento di più fasce in base al reddito dichiarato con l’ISEE – continua -; di innalzare il tetto massimo di fascia ISEE per accedere alle tariffe agevolate, considerato che l’attuale di 17.000.00 € è troppo basso e discriminante, di abbattere l’aumento stabilito di almeno il 50% e di introdurre nel regolamento tariffario una ulteriore valutazione nella concessione dell’esenzione, quella di verificare che nessun componente del nucleo familiare ai fini ISEE risulti proprietario/comproprietario di veicoli tenendo conto della cilindrata e dell’anno di immatricolazione, in modo da assegnare all’interessato, proprietario di auto di lusso e/o di grossa cilindrata e/o di nuova immatricolazione, la fascia di agevolazione di valore più elevato».

«Come sia potuto accadere che all’assessora Barbara Catalani e al Sindaco Andrea Benini siano sfuggite queste falle evidenti nelle tariffe dell’asilo nido non lo possiamo sapere, vedremo comunque come la parte più dichiaratamente a sinistra della coalizione come PD e SEL giustificheranno ai cittadini follonichesi queste scelte. Auspichiamo in ogni caso che le nostre proposte vengano accolte con favore da tutte le altre forze politiche». Conclude il Movimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.