Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dentro al centro commerciale ad un mese dall’apertura: ecco come sarà. Svelati i super negozi fotogallery video

Più informazioni su

GROSSETO – Ad un mese dall’apertura, fissata per il 27 ottobre (data ufficiale), il centro commerciale Maremà ha aperto le porte alle nostre telecamere e ai nostri obiettivi per far vedere in anteprima ai grossetani come sarà la più grande area commerciale della Maremma.

Centro Commerciale Maremà - ultimo cantiere

Il centro commerciale è stato realizzato con un investimento di 110 milioni di euro comprese le risorse che sono state destinate alla viabilità che consentirà di poter accedere alla zona da ben quattro unti diversi. I lavori procedono a ritmo serrato e in questi giorni in cantieri lavorano circa 200 persone. La tabella di marcia è rispettata quindi la data del 27 ottobre ormai è ufficiale.

La galleria commerciale e i superstore – Il centro commerciale Maremà si compone di una galleria principale che accoglie l’Ipercoop (il negozio ha una superficie di 4100 metri quadrati)e altri 45 negozi, e di altri megastore indipendenti. Megastore che ospiteranno i negozi di Decathlon, Scarpamondo, Oviesse, Euronics e Andreini giocattoli. Tra gli store all’èinterno della galleria invece ci sarà Zara, una delle catene di abbigliamento più importanti a livello internazionale e diverse aree dedicate al “food”.

L’Ipercoop – Come detto l’Ipercoop ha una superficie di vendita di 4200 metri quadrati e tra le novità più importanti rispetto agli altri supermercati di Unicoop Tirreno in città questo store ha all’interno un vero punto ristoro con 80 posti a sedere e un self service, pizzeria, gelateria e yoguteria e bar. A caratterizzare poi l’Ipercoop grossetana sarà anche una vasta zona dedicata ai vini: una cantina fornita con le migliori etichette della Toscana. Tra i servizi per i clienti anche le 28 casse di cui dieci tradizionali e un’isola integrata composta da 4 torri di pagamento salvatempo che sarà utilizzabile anche dai non soci. All’interno del supermercato troveranno spazio di rilievo anche le produzioni locali.

Centro Commerciale Maremà - ultimo cantiere

Dipendenti e volume d’affari – Come confermato anche da Massimo Vinciarelli, responsabile territorio Toscana Unicoop Tirreno, lavoreranno nel supermercato circa 145 persone di cui circa 50 di nuova assunzione. 80 invece saranno trasferiti nel nuovo punto vendita dal supermercato di via Inghilterra. Oltre a questi saranno assunti anche quattro nuovi dipendenti per gestire il distributore a servizio del centro commericale. «Il giro d’affari – ha detto Vinciarelli – da stime di mercato prudenti che abbiamo fatto si aggirerà intorno ai 40 45 milioni di euro all’anno». La stima sul bacino di utenza parla di circa 200 mila persone e quindi quasi tutta la popolazione della provincia di Grosseto.

Il futuro del supermercato Coop di via Inghilterra – Il punto vendita di via Inghilterra che attualmente è il supermercato Coop più grande della città sarà chiuso il giorno prima dell’apertura del nuovo Ipercoop. Sarà chiuso e sarà ristrutturato. Diventerà un negozio nel solo piano inferiore.

Il distributore con 40 pistole – Tra le offerte commerciali del centro c’è anche un distributore di carburante a marchio Enercoop collegato alla società Energy con sede a Reggio Emilia. Il distributore avrà 36 pistole e sei isole di erogazione e oltre a benzina e gasolio ci sarà la possibilità di fare rifornimento di gas gpl.

Il cantiere e il progetto scuola lavoro – E durante questi mesi di lavoro all’interno del cantiere è stato portato avanti anche un progetto di alternanza scuola lavoro. Due studenti dell’istituto tecnico industriale di Grosseto dopo la maturità hanno svolto un tirocinio nell’azienda Toniolo impegnata nelle opere di costruzione del nuovo centro commerciale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.