Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Successo per Agorartist, GrossetoFiere: «Creeremo la più grande manifestazione di artisti di strada d’Italia» fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – Con Agorartist, Grossetofiere ha spostato le proprie attività dal Centro Fiere al Centro di Grosseto, rafforzando la sua immagine di società nata al servizio degli Enti Pubblici e dei cittadini. «Era un progetto complesso – specifica il presidente di Grossetofiere Andrea Masini -, non potevamo deludere le aspettative della città e per questo ho preteso che fosse organizzato ai massimi livelli».

La manifestazione è stata realizzata per promuovere e valorizzare il patrimonio storico e culturale di Grosseto, attraverso la connessione tra le tradizioni, le eccellenze agroalimentari locali e la presenza dei più rinomati artisti di strada nazionali che si sono esibiti lungo un percorso che ha visto il suo fulcro in Piazza Dante

«Il primo obiettivo – continua Andrea Masini – è stato raggiunto, il prossimo  sarà quello ancora più ambizioso di creare in futuro la più grande convention di artisti di strada mai realizzata al livello nazionale che si articolerà tra il Centro Fiere, con l’organizzazione di un vero e proprio workshop, dove gli artisti potranno incontrare gli operatori interessati alle loro esibizioni e la città di Grosseto, dove saranno riprodotti gli spettacoli nelle piazze». Una manifestazione ancora più grande che dovrà spostare l’attenzione sul Capoluogo non solo dei cittadini grossetani ma anche dei visitatori provenienti da altri territori e fornire un valido motivo per venire a visitare la Maremma in un periodo di bassa stagionalità.

Agorartist + Notte visibile

«La felicità disegnata sul volto dei bambini, i cittadini presenti in piazza Dante ad assistere agli spettacoli di Agorartis fino a tardi, testimoniano che la città vuole vivere, e Grossetofiere non si sottrarrà mai dai suoi compiti istituzionali di traino allo sviluppo territoriale. I nostri programmi – conclude il Direttore di Grossetofiere Carlo Pacini – in futuro saranno ancora più legati alla città, a partire dalle due prossime manifestazioni, AMO! e Oltre Idea sposi dove l’ingresso al pubblico sarà completamente gratuito, mentre la prima manifestazione è dedicata specificatamente al settore agricoltura, Oltre Idea sposi, come ogni anno presenterà un programma ricco di attrazioni e spettacoli per ogni genere di visitatore.» (le foto sono di Matthew Roberto Powell).

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mauro Papa

    Ferrara busker festival. L’anno scorso 800.000 visitatori. Quest’anno quasi 400.000 euro di budget. Ed è solo uno dei centinaia di festival di artisti di strada in Italia (neanche troppo lontani, tipo il fortunato e antico Mercantia a Certaldo..). Basta digitare “artisti di strada” su Google. Su Repubblica web ci sono anche dei reportage. In bocca al lupo.