Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Centoventi amatori alla ciclopasseggiata in memoria di Angelo Ridolfi

ORBETELLO – E’ stata una bellissima giornata di sport, turismo, mobilità sostenibile e soprattutto solidarietà quella che ha portato sui pedali 120 persone per la Lega italiana per la lotta contro i tumori. A Orbetello si sono ritrovati tanti appassionati delle due ruote per partecipare ai due percorsi messi in piedi dalla Polisportiva Orbetello Scalo e dalla Uisp: una ciclopasseggiata e un cicloraduno per mountain bike, dedicato alla memoria di Angelo Ridolfi, con i ciclisti che sono confluiti in un ricchissimo buffet finale all’Antica Fattoria La Parrina, alla quale ha partecipato anche il sindaco di Orbetello, Andrea Casamenti.

“Non ci aspettavamo un’affluenza tanto massiccia – spiega Maria Grazia Bocelli, presidente provinciale Lilt – e ovviamente siamo lieti della presenza del sindaco e dall’amministrazione comunale di Orbetello”. “La Lilt – prosegue Bocelli – è prevenzione, questo genere di iniziative sono vitali per farci conoscere. Abbiamo due ambulatori e trenta medici, oltre a dieci impiegati, e ci occupiamo di tutto quello che è prevenzione. Quest’anno abbiamo raggiunto i settemila pazienti. Un grazie particolare alla tenuta La Parrina che ci ha ospitato per questa giornata”.

“Quando ci sono manifestazioni come queste non possiamo mancare – conferma il sindaco Andrea Casamenti – la mia presenza e quella di alcuni consiglieri di maggioranza dimostra la nostra vicinanza all’associazione e alle sue attività”. “Non va dimenticato – aggiunge il primo cittadino lagunare – l’importanza turistica che assume una giornata come questa, siamo convinto che questa sia una strada da percorrere e siamo pronti a dare avvio al completamento del percorso ciclabile che da Orbetello raggiunge Talamone fino alla Giannella. E’ bello vedere che iniziative tanto lodevoli attirano tanta gente, segno che devono andare avanti anche con il supporto dell’amministrazione comunale”.

“Lo slogan della Lilt è prevenire anziché curare – conclude Stefano Spagnoli, presidente della Polisportiva Orbetello Scalo – un messaggio importante che oggi è stato ribadito con forza ed entusiasmo. Conoscere la Lilt è importantissimo, quello che viene donato a questa associazione è utilizzato per uno scopo nobile”. “E’ stata una giornata bella – conclude Spagnoli – in cui siamo stati insieme, con i bambini e le mamme, anche nel ricordo di un compagno come Angelo Ridolfi, per poi concludere a tavola. Come primo anno è stato sicuramente un bellissimo risultato, speriamo di crescere nelle prossime edizioni, anche facendo avvicinare nuove persone. Per tanti motivi, anche per far conoscere questo scorcio di Maremma che è davvero bellissimo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.