Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A 50 anni dall’alluvione, Ombrone 2016: due mesi di eventi per non cancellare la memoria fotogallery

GROSSETO – “La storia di una tragedia, la forza di un popolo” è il filo conduttore degli di eventi e degli incontri organizzati per il 50esimo anniversario dell’alluvione che nel 1966 colpì Grosseto, con l’esondazione del fiume Ombrone.

Promosso dalla Prefettura di Grosseto insieme al Comune capoluogo e al Consorzio di Bonifica, con altri partner pubblici e privati, il cartellone delle iniziative in ricordo di quel drammatico 4 novembre si compone di numerosi appuntamenti in città e in altre località della Maremma.

“Sono passati 50 anni da quella mattina del 4 novembre quando il fiume Ombrone ruppe gli argini e invase Grosseto: danni incalcolabili per una città di provincia che si avviava lentamente verso il primo vero sviluppo. In quella tragedia, tuttavia, Grosseto si scoprì solidale, impegnata in un mutuo aiuto che, forse per la prima volta, si tradusse in una presa di coscienza identitaria per l’intera comunità – dice il prefetto di Grosseto, Cinzia Torraco -. Oggi, il nostro intento è quello di riannodare i fili della memoria: gli eventi che presentiamo sotto al nome di Ombrone 2016 sono la volontà rinnovata di raccontare, attraverso la tragedia, la forza del popolo di Maremma, cui va tutta la mia stima e la mia commozione. Nel salutare con affetto i grossetani che oggi mi accolgono, il mio pensiero va a tutti coloro che, 50 anno fa, dimostrarono uno spirito tenace e puro, nobile e genoroso. Caratteristiche preziose che devono continuare ad essere pietre fondanti della nostra comunità”.
Un anniversario che sarà celebrato per non perdere la memoria di quanto accaduto, dei danni subiti dalla città e del trauma ancora impresso nei grossetani, ma anche per sottolineare il grande lavoro portato avanti fin da subito da tanti uomini e donne vittime di quell’evento e da quanti accorsero per contribuire alla ripresa di Grosseto.

“Celebrare il 50esimo di un evento che ha segnato la storia cittadina è una responsabilità che sentiamo profondamente. Quello che infatti ricordiamo con le iniziative programmate per i prossimi due mesi è un dramma che ha toccato tutta la città, le famiglie e le attività economiche. L’alluvione del ’66 non solo ha provocato danni e traumi in chi l’ha vissuta, ma ha stravolto i ritmi del quotidiano vivere – spiega il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. Le mostre, i libri, i convegni e i percorsi promossi quest’anno vogliono essere un momento di partecipazione alla vicenda umana e di riflessione su quanto è stato fatto e quanto ancora si può e si deve fare in termini di sicurezza a tutela dei cittadini e del territorio. L’Ombrone è una preziosa risorsa che va definitivamente liberata dal concetto di ‘minaccia'; è una risorsa paesaggistica da curare e rivalorizzare anche in chiave turistica e promozionale per Grosseto e per tutta la Maremma. Questa la sfida per il domani, nel ricordo commosso e sincero dei tristi eventi passati”.
Tutto questo sarà declinato in mostre fotografiche, convegni, spettacoli teatrali, incontri nelle scuole, presentazione di libri, visite guidate nei luoghi legati al fiume Ombrone, concerti e altro. A Grosseto così come a Castiglione della Pescaia, a Cinigiano, a Buonconvento e ad Alberese.

“E’ un grande onore per il sottoscritto e per questo Consorzio, essere capofila di un progetto così importante, come questo. Ombrone 2016 deve essere si un momento di ricordo, ma anche di riflessione e soprattutto di sprone, guardando al futuro in maniera positiva, al fine che nessuno debba più aver a vivere simili tragedie – aggiunge Fabio Bellacchi, presidente del Consorzio di Bonifica –. Abbiamo lavorato tanto in questi mesi, assieme a tutti i soggetti, pubblici e privati che hanno voluto far parte del progetto, al fine di regalare non solo alla città, ma alla Maremma e tutte le zone alluvionate 50 anni fa, anche del senese, più momenti diversificati. Essi sono racchiusi in un corposo cartellone di eventi che cominciano giovedì 22 settembre, con la presentazione del libro, “La Grande Alluvione”, ma che proseguiranno anche nel 2017″.

Oltre a Comune, Prefettura e Bonifica, sono coinvolti la Regione Toscana, la Banca della Maremma, l’Archivio di Stato di Grosseto, i Comuni di Castiglione della Pescaia, Cinigiano, Buonconvento e Asciano, la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale, la Cri, il Parco della Maremma, il Rotary Club di Grosseto, l’Acquedotto del Fiora, il Polo Universitario di Grosseto, la Fondazione Grosseto Cultura, la Pro Loco di Grosseto, Uscita di Sicurezza, gli ordini professionali degli Ingegneri, degli Architetti, dei Geologi e dei Geometri, Archivio delle tradizioni popolari, Alcedo, Gli Anta, Archivio fratelli Gori.

IL PROGRAMMA

22 settembre, ore 17

Presentazione del libro “La grande alluvione”, volume monografico speciale a cura di Giorgio Valentino Federici, Miriana Meli, Lucio Nicolai, Severino Saccardi, Simone Siliani e Vincenzo Striano. Partecipano: Fabio Bellacchi; Giorgio Valentino Federici; Simone Siliani, Severino Saccardi, Velio Abati e Lucio Niccolai

16-25 settembre

Mostra fotografica a Buonconvento, “Le Alluvioni”, nella sala delle Colonne del Comune

sabato 24 settembre

Archivio di Stato a Grosseto, inaugurazione nel pomeriggio (ore 16) dell’esposizione cartografica “L’ombrone e altri fiumi. Breve storia delle alluvioni in Maremma”. 16.30, conferenza di Pietro Pettini: “il fiume Ombrone e la città, il rapporto storico di Grosseto con le sue acque”. Alle 18, “Il racconto di un soccorritore”, proiezione di immagini inedite dell’alluvione del 66, commentate da un testimone dell’epoca. Sarà visitabile nei giorni feriali fino al 31 dicembre e sarà prevista un’apertura straordinaria domenica 9 ottobre in occasione del progetto nazionale domenica di carta

sabato 24 settembre

Buonconvento, ore 17, presso il Teatro dei Risorti, tavola rotonda dal tema: “fiume, minaccia o risorsa?”. Organizza il comitato per la valorizzazione del territorio di Buonconvento, col patrocinio del Comune e della locale Proloco

venerdì 7 ottobre

Treno natura, Grosseto-Buonconvento. Organizza Consorzio 6. Il viaggio durerà dalle 10 di mattina alle 13 e prevede anche il ritorno per tutti gli ospiti che riceveranno l’invito. Sarà un viaggio suggestivo, in una vecchia littorina. Durante il percorso, che a lungo segue proprio il fiume Ombrone, i narratori storici ricorderanno i fatti di quel 4 novembre del 66. Quelli tecnici invece, spiegheranno cosa è stato fatto da allora, per evitare il ripetersi di tali eventi e quale possa invece essere la riqualificazione fluviale possibile. A Buonconvento, ci sarà una degustazione di prodotti tipico del territorio, in collaborazione con Lega Ambiente. Agli ospiti, al termine del viaggio, sarà lasciato un piccolo gadget come ricordo della giornata

domenica 9 ottobre ore 10

Parco della Maremma, visita guidata lungo itinerario A7-Foce dell’Ombrone, possibile sia a piedi che in bici. Lungo il percorso, in prossimità della foce, sarà possibile apprezzare anche le opere realizzate per la bonifica, tra cui l’idrovora di San Paolo, resa di nuovo funzionante a seguito di lavori di ristrutturazione fatti dal Consorzio Bonifica

domenica 9 ottobre

Archivio di Stato, apertura straordinaria esposizione cartografica, in occasione del progetto nazionale, domenica di carta

sabato 15 ottobre

Il Comune di Castiglione della Pescaia, organizza una conferenza con Unitre, su problemi di natura idraulica

dal 15 ottobre al 15 novembre

Comune di Cinigiano, c/o Cassero, esposizione lavori Farm School su fiume Ombrone, “La città sull’albero”, Connessioni Implicite” e Paesaggi dell’acqua. Percorsi abitati”

domenica 16 ottobre

Festa del Parco della Maremma dedicata al fiume, con visita (partenza ore 10), guidata sugli argini del fiume e altri lavori. Tra le altre, in prossimità della foce dell’Ombrone, sarà possibile apprezzare anche le opere realizzate per la bonifica, tra cui l’idrovora di San Paolo. La visita, gratuita, sarà possibile sia a piedi che in bici

22 ottobre, ore 17

Proloco Grosseto, presso la Troniera delle Mura Medicee, “L’Ombrone e Grosseto, tra storia e tradizioni”. Due ore di storia, ricordi, filamti, e canto in ottava rima. Presenta, Giancarlo Capecchi

27 ottobre, ore 10.30

Consorzio Bonifica, inaugurazione del restauro della Piramide in località Steccaia. Per celebrare la costruzione di questo complesso e l’inizio della bonifica della Maremma, Leopoldo II di Lorena volle erigervi un monumento, che si trova alle spalle di Ponte Tura. In fondo a un viale alberato, c’è una terrazza che si affaccia sull’ansa dell’Ombrone e sulla diga della Steccaia e che ha al centro una piramide commemorativa e una targa, datata 1830, per celebrare la nascita del luogo. Una seconda targa fu apposta nel 1842”

28 ottobre

Iniziativa ALCEDO, conferenza e proiezione di filmati presso la sala conferenze del Museo di Storia Naturale dalle ore 17 alle ore 19 circa. Presentazione di un dossier inedito del dott. Paolo Nardini

29 ottobre

Iniziativa dell’Archivio delle tradizioni popolari della Maremma, conferenza con proiezione di immagini, filmati e interviste, “la memoria dell’alluvione”, presso la sala conferenze del Polo espositivo “Le Clarisse” dalle 10 alle 13

30 ottobre – 6 novembre

Gruppo Tradizioni Popolari Galli Silvestro Braccagni, mostra foto e video con testimonianze dirette di chi visse I giorni dell’alluvione del 66, con il clou per il 4 novembre e il 6 novembre, con altri eventi nell’evento

4 Novembre

Mattina (ore 10): Museo storia naturale; iniziativa con alcune scuole su temi riguardanti, l’alluvione, testimonianze, prevenzione pianificazione. Forse in collaborazione con Lamma

4 novembre

Convegno Rotary International con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Grosseto: “Alluvioni e bonifiche nell’area sud della Toscana”. Prima Sessione Grosseto Teatro degli Industri ore 15

Consegna del riconoscimento rotariano “Paul Harris Fellow” a Felice Caldora membro dell’equipaggio dell’elicottero dell’Aeronautica Militare partecipante ai soccorsi dell’alluvione di Grosseto del 1966. Presenta: Rita Martini. A cura della Fondazione Rotariana “Carlo Berliri Zoppi” e del Rotary Club Grosseto. Sponsor generale del Convegno Banca Mediolanum

5 Novembre

Convegno Rotary International con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Grosseto: “Alluvioni e bonifiche nell’area sud della Toscana”. Seconda Sessione Grosseto Teatro degli Industri ore 10

Proiezione del film “4 novembre 1966, la Maremma torna palude” di Francesco Falaschi

Consegna dei Premi ai vincitori del “Concorso per tesi magistrali e di dottorato di ricerca in collaborazione e con la dotazione di: Fondazione Rotariana di Grosseto “Carlo Berliri Zoppi” – Rotary Club Grosseto – Rotary Foundation – Consorzio Bonifica 6 Toscana Sud – Banca Carige Italia

Ore 21 Concerto nella Cattedrale S. Lorenzo di Grosseto: W.A. Mozart – Requiem in Re minore K 626 in memoria del Prof. Guglielmo Francini

– Orchestra Città di Grosseto, Società Corale “Giacomo Puccini” di Grosseto, Coro Polifonico “San Nicola” di Pisa, Coro dell’Università di Pisa. Direttore dei Cori “San Nicola” e “Univesità di Pisa” M° Stefano Barandoni. Direttore d’orchestra: maestro Francesco Iannitti Piromallo

8 novembre, ore 21

Archivio Tradizioni Popolari: spettacolo di musica popolare presso il teatro del Dopolavoro dei ferrovieri, in via Mameli, 24

9/10 novembre

Prefettura, primo evento legato alla protezione civile, con le scuole. Con sindaco e prefetto.

11 novembre

Prefettura, secondo evento, in collaborazione con CRI, CC, VVFF etc. con caserme aperte.

11 novembre, ore 18

“120 anni di storia dell’Acquedotto Arbure” presentazione del libro. Con la partecipazione della Corale Puccini – Chiesa di San Francesco, sala Friuli – Grosseto

14-30 novembre

Ordine degli Architetti, Geometri, Ingegneri; mostra permanente c/o Polo Universitario. “La percezione del fiume Ombrone, come opportunità”

14-30 novembre

Comune di Cinigiano, c/o Polo Universitario, esposizione lavori Farm School su fiume Ombrone, “La città sull’albero”, Connessioni Implicite” e Paesaggi dell’acqua. Percorsi abitati”

25 novembre, ore 10

Ordine Architetti, Geometri, Ingegneri: Convegno di valutazione e sintesi del concorso d’idee, c/o Polo Universitario

25 novembre

Comune di Grosseto, ore 10 (per le scuole) e ore 21, spettacolo al Teatro degli Industri di Francesco Niccolini

29 novembre

Polo Universitario, ore 10, Aula Magna Università Di Siena, via Ginori 41, Grosseto, “Rapporto Uomo Ambiente nel territorio grossetano: elementi di riflessione”. Coordina Lucia Sarti

30 novembre

Ordine degli Architetti: in concomitanza con la Festa della Toscana, premiazione dei lavori più interessanti, al termine della mostra, c/o Polo Universitario?

2 dicembre, ore 17

Consorzio Bonifica, presentazione libro “Cronache maremmane dal 1765 al 2014” di Antonio Valentino Simoncelli

7 dicembre

Comune di Asciano, incontro col tema: “Asciano, città tra 3 fiumi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.