Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il ripascimento delle Rocchette arriva in Regione M5S «Anemoni e pesci spariti. Fanghi inquinati?»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – «Dopo il ripascimento una fanghiglia grigia ricopre i fondali delle Rocchette». La denuncia viene dal Movimento 5 Stelle che ha portato in Regione quello che chiama “Il caso Rocchette”. Giacomo Giannarelli, vicepresidente della Commissione ambiente, ha presentato una interrogazione in cui si legge come all Rocchette «si sia radicalmente ridotta fauna e flora marina».

«Alle Rocchette sono finite parte delle tonnellate di sabbia dragata da porti, e loro imboccature, a Marina di Grosseto, Castiglione della Pescaia e Scarlino. Visto il risultato, è presumibile che fosse materiale inquinato – prosegue Giannarelli -: pesci e anemoni non spariscono così dal nulla. Vogliamo sapere quali controlli sono stati fatti su queste sabbie, prima di usarle per il ripascimento e se ARPAT è stata coinvolta. Se le nostre preoccupazioni sono legittime non vorremmo trovarci con un caso fanghi in versione marina».

«Purtroppo in Toscana come nel resto del paese il tema del ripascimento deve ricevere massima attenzione dai cittadini. Con l’entrata in vigore della legge nazionale 221/2015, potremmo doverci aspettare di vedere nelle spiagge toscane i fanghi, venduti come sabbia, di aree SIN inquinate come Livorno, Piombino e Massa Carrara. Speriamo anche qui di sbagliarci, ma il testo di legge parla chiaro. L’erosione è problema serio, dovuto spesso ad opere costruite male come il piazzale città di Massa del Porto di Carrara. Di certo – conclude la nota – non lo si risolve usando sabbia contaminata: altrimenti la soluzione è peggiore del problema».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.