Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tavarelli «Il patto di stabilità? È solo una questione tecnica. E non abbiamo alzato le tasse»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – “Castiglione della Pescaia, in questa estate 2016, ha girato ancora meglio dell’anno scorso. Il territorio è stato meta ininterrotta di turisti, le presenze sono aumentate, le spiagge pulite e il paese in ordine” È secca la replica del capogruppo di maggioranza Fabio Tavarelli alle affermazioni del rappresentante del centro destra castiglionese, che criticava i primi cento giorni dell’amministrazione Farnetani.

“Anche se fuori del patto di stabilità e quindi nella impossibilità di assumere vigili stagionali – prosegue Tavarelli -, non ci sono stati problemi di ordine pubblico, la sosta selvaggia è stata contenuta, il porto è stato dragato all’inizio della stagione e le lamentele sono state, anche quando fondate, quelle di sempre”.

“Il nostro fuori patto peraltro – aggiunge Tavarelli – è una questione tecnica, che riguarda altri 102 comuni e dovuto solo alla decurtazione delle quote IMU 2014 e 2015 eseguite nell’anno 2015 da parte dello stato al Comune. Giudicare Castiglione, senza peraltro addurre nulla nello specifico, da quello che è accaduto nell’estate vuol dire non conoscerla; la stagione estiva 2016 è senz’altro frutto di decisioni e scelte fatte prima, e dunque, per quanto brillante, non può andare nel carnet dei successi del secondo mandato di questa amministrazione”.

“Di sicuro il nostro sforzo è rientrare nel patto e programmare investimenti a sostegno dello sviluppo del territorio, in linea con quanto delineato nel programma – continua la nota -. I primi beneficiari saranno gli abitanti delle frazioni, per le quali c’è un progetto di investimenti (con in testa il potenziamento dell’illuminazione e la sistemazione delle strade a Punta Ala) alla cui realizzazione vogliamo che partecipi anche l’opposizione con i suoi suggerimenti e con lo sprone nel controllare gli atti.”

“La critica sulla tassazione ci pare uno slogan – aggiunge Tavarelli – visto che non si è aumentata né introdotta alcuna nuova tassa, ma si è anzi rafforzato le detrazioni IMU per i residenti. Infine prendiamo atto con piacere della ricucitura dello strappo tra i consiglieri del centro destra e del pronto pentimento di Palmieri nel dissentire dal suo capolista allorquando faceva gratuito e infondato allarmismo sulla presenza dei migranti. Evidentemente grattare la pancia alle persone sui temi caldi della diversità è un valore importante per il centrodestra”.

“Quanto alla stanza messa a disposizione della opposizione, per quanto austera, è connessa alla rete internet, collocata in pieno centro e senz’altro atta a consentire di svolgere l’attività connessa all’incarico. Ovviamente mi scuso a nome della maggioranza laddove non fosse stata lasciata pulita dal vecchio utilizzatore e mi dichiaro a disposizione per meglio dotarla, pur precisando che neppure gli assessori o i consiglieri di maggioranza hanno computer e fax personali. Una battuta per chiudere – conclude Tavarelli -: la stanza che è stata messa a disposizione è senz’altro meglio di quella che la vecchia amministrazione di centro destra ci ha sempre negato nei nostri dieci anni di opposizione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.