Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trofeo dello Scalatore: trionfo di Pozzetto che brucia in volata Sanetti e Nucera

Più informazioni su

ROCCASTRADA – E’ Federico Pozzetto ad aggiudicarsi il Trofeo dello Scalatore bruciando in una spettacolare volata a tre Bruno Sanetti e Giovanni Domenico Nucera. Il portacolori del Team Bike Racing di Certaldo, tra i favoriti della vigilia, ha confermato i pronostici rintuzzando tutti gli attacchi nell’ultima salita e facendo poi valere le sue doti da finisseur davanti al palazzo comunale di Roccastrada.

Niente da fare per Sanetti del Gs Vigili del Fuoco Viterbo e Nucera della Cicli Gaudenzi, che si sono dovuti accontentare di un posto sul podio. Pozzetto ha coperto i 60 chilometri con partenza e arrivo a Roccastrada in 2 ore, 14 minuti e 49 secondi, con una media di 26,7 chilometri all’ora, la stessa di Nucera e Gaudenzi staccati di un secondo. Adriano Nocciolini, Team Marathon Bike, primo dei grossetani al quarto posto; poi Luca Sartori, Tondi Sport (a sei secondi dal vincitore e a uno da Nocciolini).

Dopo altri tre secondi sono giunti Massimo Di Franco, Asd Tricycle, Luca Rocchi, Infinity Cycling Team, poi Juri Pizzi, e Giovanni Ciambriello del Ciclo Point e Nicola Roggiolani, Ciclistica Senese, a completare i primi dieci. Nella varie categorie hanno vinto Pozzetto (A1), Roggiolani (A2), Nocciolini (A3), Di Franco (A4), Claudio Barbagli della Ciclistica Senese (A5), Livio Gremigni del Gc Falaschi (A6). Al via della gara organizzata dal Gc Euro Team del presidente Carlo Spinatelli, in collaborazione con il comitato festeggiamenti di Roccastrada, la pro loco e la lega ciclismo Uisp, si sono presentati in 41.

Ottimo il dispiegamento di forze dell’Euro Team che ha ben controllato con una quindicina di uomini tutti i bivi e l’arrivo.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.