Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raccolta “porta a porta”, Roccastrada ci prova. Primi incontri con i cittadini

Martedì 20 e lunedì 26 settembre previsti tre incontri pubblici a Sticciano, Ribolla e Roccastrada . Seguiranno la distribuzione di kit e altre azioni di comunicazione, prima dell'attivazione a novembre

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Il sistema di raccolta porta a porta inizia a muovere i primi passi a Roccastrada con una campagna di informazione rivolta ai cittadini, in vista dell’attivazione del servizio dal mese di novembre nel capoluogo, a Ribolla e a Sticciano. In questi giorni l’amministrazione comunale, in collaborazione con Sei Toscana, soggetto che gestirà la raccolta, sta inviando le lettere ai cittadini sui tre incontri pubblici in programma martedì 20 settembre, alle ore 17.30, al centro civico di Sticciano Scalo; lo stesso giorno, alle ore 21, al centro civico di Ribolla e lunedì 26 settembre, alle ore 21, al centro civico di Roccastrada. Gli incontri – dove i tecnici di Sei Toscana e dell’amministrazione comunale illustreranno le nuove modalità di raccolta e risponderanno alle domande dei cittadini – saranno seguiti da altre iniziative di comunicazione e dalla distribuzione di kit per la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti da ogni famiglia e da ogni esercizio commerciale nelle zone interessate dal nuovo servizio, con sacchetti di colore diverso da depositare fuori dall’edificio nel rispetto di orari e giorni stabiliti.

Il servizio di raccolta porta a porta consiste nella separazione domestica delle diverse tipologie di rifiuto che saranno, poi, prelevate a domicilio dagli operatori di Sei Toscana secondo orari e frequenze stabilite e diverse nel periodo estivo e invernale, riportate nei materiali informazioni realizzati ad hoc. Nelle prossime settimane il personale incaricato da Sei Toscana, munito di apposito tesserino di riconoscimento, consegnerà a ogni utente interessato dal nuovo servizio il kit per la raccolta differenziata e il materiale informativo per il corretto conferimento dei rifiuti. L’attivazione del sistema di raccolta ‘porta a porta’ comporterà la rimozione progressiva di tutti i cassonetti stradali per la raccolta di carta, indifferenziato e organico, mentre sarà riorganizzata la collocazione delle campane per la raccolta del multimateriale, quale vetro, plastica, alluminio e poliaccoppiati.

“Sul territorio di Roccastrada – afferma il sindaco, Francesco Limatola – la raccolta differenziata supera di poco il 30 per cento e l’obiettivo che ci poniamo, anche nel rispetto delle normative regionali in materia, è quello di arrivare presto al 70 per cento, puntando a recuperare le varie tipologie di rifiuti e a ridurre il conferimento in discarica e i relativi costi a carico della comunità. La raccolta ‘porta a porta’ è una sfida da vincere e una grande opportunità per la nostra comunità e per la valorizzazione del nostro ambiente, risorsa per noi primaria. Il servizio sarà introdotto in via sperimentale a Roccastrada, Ribolla e Sticciano, per poi essere esteso anche alle altre frazioni dove, nel frattempo, è prevista una riorganizzazione del servizio di raccolta. Insieme ce la possiamo fare e ringrazio fin da ora tutti i cittadini per la collaborazione. I tre incontri sono rivolti a tutti coloro che vorranno partecipare e il Comune e Sei Toscana sono disponibili, fin da ora, per ogni chiarimento su attivazione e svolgimento del servizio”.

“La raccolta ‘porta a porta’ – aggiunge Emiliano Rabazzi, assessore all’ambiente – rappresenta l’azione principale che stiamo mettendo in campo nelle politiche ambientali per sensibilizzare in maniera crescente i cittadini in una corretta gestione dei rifiuti, a tutela dell’ambiente e del territorio. Insieme al porta a porta e alla riorganizzazione della raccolta su tutto il territorio, continuerà a funzionare regolarmente la stazione ecologica in località Il Bargio e andranno avanti iniziative già avviate per sensibilizzare i cittadini, dalla distribuzione di compostiere domestiche con conseguente riduzione della Tari al coinvolgimento del tessuto associativo attraverso l’organizzazione di feste ecoattente”.

“L’obiettivo – dichiara il presidente di Sei Toscana, Roberto Paolini – è quello di arrivare nei prossimi cinque anni al 70 per cento di raccolta differenziata previsto dal Piano della Regione Toscana e almeno al 50 per cento di effettivo riciclo, come previsto dalla direttiva europea. L’obiettivo del miglioramento dei servizi è sempre in primo piano ed è nostra intenzione lavorare nello spirito di condivisione e collaborazione con le amministrazioni comunali e con l’Ato Toscana Sud per individuare soluzioni su tutto ciò che compete al gestore. L’attivazione del ‘porta a porta’ nel comune di Roccastrada si inserisce pienamente in questa direzione e ci impegneremo per gestire il servizio in modo efficiente, efficace e sostenibile”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.