Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ultimi posti per il corso per cinofili professionisti. Tutte le materie

Più informazioni su

GROSSETO – Ultimi 5 posti disponibili per il corso di formazione per educatore cinofilo professionista.

Si tratta di un corso che prenderà il via ad ottobre, riconosciuto dal comitato nazionale Csen, a cui seguirà un esame con una commissione esterna. Chi supererà l’esame riceverà il diploma nazionale Csen oltre al tesserino e l’iscrizione all’albo Csen. Le iscrizioni al corso chiuderanno il 30 settembre. Per iscriversi è possibile chiamare il numero 3468015084 oppure mandare una mail a presidenza@csengrosseto.com.

Il corso consiste in 12 fine settimana di lezioni (orario 9-13 e 15-18); per accedere all’esame finale sarà necessario non superare il 20% di assenze dalle lezioni.

Il direttore del corso sarà Alessio Pernazza, formatore cinofilo nazionale Csen, il quale si occupa di cinofilia sia sociale che sportiva dal 1987, addestrando cani nei vari settori. Dal 1992 prepara cani per IPO soprattutto per il settore A (piste). Pernazza ha partecipato alla preparazione di soggetti a livello internazionale. Ha preparato numerosi binomi per attività di protezione civile fra macerie, superficie e acqua. Ha istruito, come docente in corsi per educatori cinofili Csen, persone facente parte dei corpi militari cinofili e non come: Carabinieri, Polizia, Soccorso Alpino, Croce Bianca, Esercito Italiano, Aeronautica Militare, Anpass, Guardia Costiera. Ha scritto vari testi fra cui un manuale per educatore-istruttore cinofilo Csen utilizzato da oltre 600 studenti per la loro formazione, con tale testo sono state discusse tesi presso il Tacrec e Master all’università di Pisa. Unico italiano certificato Professional Dog Trainer dal Cambridge Ethology Istitute, è stato conduttore cinofilo, istruttore cinofilo e istruttore selezionatore per gli istruttori di Croce Rossa Italiana.

Questo lo staff degli altri istruttori e formatori: Lorenzo Breveglieri (Formatore e istruttore cinofilo Csen, facente parte dei cinofili dell’Arma dei Carabinieri, responsabile nazionale Csen Cinofilia da Soccorso settore Mantrailing), Leonardo Rescio (Istruttore cinofilo Csen, figurante ufficiale Enci, settimo classificato al campionato del mondo Utilità e difesa 2004 dei pastori tedeschi, vincitore del campionato italiano di addestramento pastore tedeschi 2006), Antonio Ciampelli (Medico veterinario comportamentalista, master in alimentazione e docente di Zooantropologia didattica), Francesco Porcellotti (Istruttore Cinofilo Csen), Manuel Bordo (Istruttore Cinofilo Csen).

IL CORSO E LE MATERIE TRATTATE:

Educatore Cinofilo: è una qualifica tecnica generale, rilasciata a persone che hanno ottenuto una formazione nel campo dell’Educazione Cinofila, intesa come la pratica di insegnare ai cani e ai loro proprietari comportamenti utili a migliorare la loro relazione, anche in vista di un impiego in sport e attività di tipo ricreativo. L’educatore cinofilo è in grado di impostare la formazione di base del cane anche in collaborazione con un istruttore cinofilo. Nel caso di un cucciolo, impostare nel migliore dei modi la sua: urbanizzazione, socializzazione intra/inter specifica, assetto comportamentale, incrementare le capacità socio-relazionale, avviamento ad una pratica sportiva in collaborazione con altri tecnici di specialità. L’educatore cinofilo inoltre è preposto alla preparazione dei futuri proprietari, indirizzandoli nella scelta del cane più adatto al proprio nucleo familiare (consulenze pre- adozione). L’educatore cinofilo dovrà curare soprattutto il primo anno e mezzo di vita del cane e fare prevenzione sull’equilibrio adattativo e proattivo del cane nel suo ambiente di vita.
 Dovrà curare lo sviluppo dei comportamenti pro-sociali e socialmente compatibili con la comunità in cui l’animale vive.
 Potrà accedere ai percorsi di specializzazione per Tecnici, tale percorso è definito dal C.T.N.F. Cinofilia C.S.E.N .

Per diventare Educatore Cinofilo è necessario superare con esito positivo un esame per Educatori Cinofili CSEN.
I corsi di formazione per Educatore Cinofilo sono organizzati come da linee guida riportate nel capitolo C) del presente disciplinare.

Cinofilia Ufficiale:
– Il Coni e gli enti di promozione sportiva.
– Struttura e organizzazione della Cinofilia.
– descrizione delle discipline cino-sportive e sociali;

Storia ed evoluzione del cane:
– Origine della specie
– Domesticazione
– Evoluzione delle razze canine

Elementi di fisiologia:

il sistema nervoso centrale e periferico, i 5 sensi nel cane,

capacità percettivo-sensoriale nei cani;

Principi di psicologia comparata – teorie dell’apprendimento:

Apprendimento per esposizione: Assuefazione e Sensibilizzazione

Apprendimento associativo: condizionamento classico, riflesso condizionato e riflesso incondizionato (Pavlov); condizionamento operante, apprendimento per prove ed errori (Thorndike and Skinner), la tabella dei rinforzi e inibitori;

Apprendimento cognitivo: rappresentazione mentale, emozione, attivazione emozionale, motivazione, attivazione mentale, problem solving, apprendimento sociale

ansia, paura, sicurezza, autocontrollo

Omeostasi e stress

Principi di etologia:

etogramma del cane e profili attitudinali delle diverse razze;

età evolutiva del cane, periodi sensibili, attaccamento e socializzazione;

la formazione caratteriale nei cani;

Zooantropologia:

relazione uomo-cane

Leadership

il gioco

i vari processi educativi moderni;

Comunicazione intraspecifica ed extraspecifica

Principi teorici della comunicazione

Segnali calmanti e posture di approccio

Segnali corporei utili alla comunicazione con il cane

Approccio corretto

Errori di comunicazione

Cinognostica:
– studio morfo-funzionale del cane, il movimento;
– cenni di allevamento e selezione, rilievi genetici;

Aspetti Veterinari:

Benessere del cane

prevenzione ( sverminazione, profilassi vaccinale),

le zoonosi,

nozioni di primo soccorso del cane,

l’alimentazione;

malattie infettive e parassitarie

Educazione cinofila:
– utilizzo dell’Olfatto esercizi di attivazione mentale
– impostazione degli esercizi di base
– l’attrezzatura minima occorrente
– definizione di stimolo e lavorare con gli stimoli;
– lavorare con l’apprendimento associativo e non associativo;
– lavorare con le emozioni: l’arousal;
– il gioco per lavorare sulla relazione con la famiglia;
– il gioco come mezzo per il potenziamento cognitivo;
– il gioco e le attivazioni mentali;
– il clicker training;
– affrontare i problemi pedagogici più comuni: ad esempio gestire le eliminazioni inappropriate del cucciolo e dell’adulto;
– la conduzione del cane con e senza guinzaglio negli ambienti urbani;
– aggressività e comportamento di aggressione: saper individuare le situazioni pericolose, come comportarsi per evitarle;
– introduzione alle Classi di Socializzazione;
– prevenzione: il cucciolo dal concepimento alla socializzazione;
– organizzare e condurre una scuola per cuccioli: le Puppy Class;
– gestire le consulenze pre -adozione, formazione dei futuri proprietari;
– discipline cino-sportive e sociali;
– istruzione e formazione del proprietario;
– intervenire sulla relazione del binomino (proprietario-cane);
– definire gli obiettivi del percorso educativo anche in collaborazione con un Istruttore Cinofilo;
– strutturare un modello didattico dedicato al singolo soggetto;
– collaborare alla stesura di un programma didattico con uno specifico soggetto in collaborazione con almeno un Istruttore Cinofilo
– Conoscenza e applicazione del protocollo formativo di accesso all’esame PCR

Aspetti professionali:
– nozioni di amministrazione, configurazione fiscale dell’istruttore-educatore cinofilo;
– etica professionale e codice etico-deontologico CSEN;
– cooperare con gli Enti pubblici e le amministrazioni locali, principali leggi a tutela degli animali.

Le lezioni si svilupperanno con questo calendario: 8-9 ottobre, 29-30 ottobre, 12-13 novembre, 10-11 dicembre, 21-22 gennaio, 11-12 febbraio, 25-26 febbraio, 25-26marzo, 8-9 aprile, 29-30 aprile, 6-7 maggio, 27-28 maggio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.