Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furto al Comune di Follonica, «Rubati anche due mezzi, e le telecamere non funzionano»

FOLLONICA – «Il Comune di Follonica subisce un furto e la telecamera di video-sorveglianza non funziona. Per la seconda volta gli impianti installati dall’amministrazione comunale del Golfo si dimostrano inutili nei casi di emergenza». Afferma Sandro Marrini capogruppo Forza Italia Follonica.

«La stessa cosa era successa alla zona industriale, quando con grandi proclami il sindaco Andrea Benini e il suo vice Andrea Pecorini annunciarono di aver installato nuovi impianti per garantire sicurezza – prosegue Forza Italia -: diverse settimane dopo ci fu un furto ai danni di una delle aziende posizionate proprio sotto una delle telecamere ed emerse che questa, nonostante la grande pubblicità fatta dalle autorità, non era ancora funzionante».

«Adesso ci risiamo, questa volta ai danni dello stesso municipio e quindi della comunità: apprendiamo dalla stampa che i cantieri comunali sono stati presi di mira dai malviventi, che hanno portato via due mezzi e molto materiale – afferma Marrini -. Ed emerge anche che la telecamera che poteva servire a riprendere i ladri in azione non era funzionante. Il sindaco dice che ne è stata ordinata una nuova, ma a quanto pare l’impianto non era funzionante (o comunque non era nel pieno delle sue funzioni) già da diverso tempo. Ci hanno pensato i ladri».

«Chiedo quindi al primo cittadino il motivo per cui l’amministrazione comunale di centrosinistra non si impegna a fare in modo che i soldi spesi per l’acquisto di queste moderne tecnologie non venga vanificato nel tempo. In questo caso non si è provveduto celermente a sostituire qualcosa di rotto, mentre nell’episodio della zona industriale le telecamere erano state dotate di una memoria troppo piccola. Non solo: nessuno è stato informato dell’avvenuto furto, né la popolazione e nemmeno l’opposizione, nonostante si sia trattato di un caso molto grave – conclude Marrini -. Chiediamo spiegazioni».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.