Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lolini, botta e risposta con Gelli. «Italia Paese colabrodo. Lui lo sa?”»

GROSSETO – «La politica del governo – dispiace doverlo far notare al deputato piddino Gelli che, almeno a grandi linee, dovrebbe avere consapevolezza di quel che accade – in termini d’immigrazione, accoglienza ai profughi e trattamento dei clandestini è un colabrodo». Così scriva Mario Lolini, capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale, che risponde a Federico Gelli del Partito democratico.

«La geografia sociale del nostro Paese sta cambiando. In peggio. Questo è dovuto in buona parte alle rovinose scelte fatte dal Pd di cui Gelli è esponente.  Come Lega nord abbiamo più e più volte chiarito la nostra posizione: sì all’accoglienza di chi fugge da zone di guerra».

«No a un’immigrazione incontrollata destinata altrimenti a divenire causa di un incremento dei livelli di criminalità e – di conseguenza – d’insofferenza come appurato da studi, statistiche ed esperienze legate al vivere quotidiano.  Peccato che Gelli, come molti altri suoi compagni di partito, non riesca a vederlo. Non vogliamo discriminazioni, ma solo rispetto delle norme e dei diritti di tutti: basta con gli italiani ultima ruota del carro».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.