Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornalisti da tutta Europa in tour in Costa D’Argento

GROSSETO – Un weekend fra bellezze naturali, specialità enogastronomiche e attività all’aria aperto a giornalisti, appassionati di bicicletta e trekking. Sono in sintesi i tre educational tour organizzati dal Consorzio Maremmare in collaborazione di Confcommerio Grosseto, che mostreranno e faranno provare in prima persona quanto ha da offrire la Costa d’Argento. Un’iniziativa di peso, che produce importanti ricadute in termini turistici, economici e di visibilità.

“Saranno tre eductour – ha detto Andrea Brenno, presidente di Maremmare – per un’operazione di promozione pura, direttamente sul posto. Il primo coinvolgerà giornalisti da tutta Italia ma anche dalla Germania, dall’Austria, dalla Francia, dalla Svizzera, dagli Stati Uniti contattati mediante il tour Feel the breeze of Tuscany, che ha portato il nostro consorzio in tutto il mondo, che passeranno con noi questo fine settimana. Gli altri due tour sono riservati ai membri dei consigli direttivi della Federazione Italiana Bicicletta Onlus e del Club Alpino Italiano, per un totale di cento persone. Le tappe saranno il Monte Argentario, Orbetello e l’Isola del Giglio, per un’esperienza unica in un percorso naturalistico, archeologico, enogastronomico, artistico. E’ prevista una tappa all’oasi WWF ma anche al Giardino dei Tarocchi e al sito archeologico di Cosa. Gli ospiti avranno a carico loro soltanto il viaggio mentre tutto il resto sarà offerto dagli operatori delle strutture ricettive e di ristorazione associate con noi e Confcommercio, per circa 73 attività coinvolte”.

“E’ un passaparola genuino e diretto – ha detto la vicepresidente di Maremmare Gloria Francorsi – su un turismo di nicchia. Quanto verrà fatto in tre giorni avrà valore di anni di lavoro promozionale. In questo modo la Costa d’Argento verrà vissuta direttamente, in un momento di particolare bellezza come in questo periodo dell’anno, da decine di persone che torneranno decuplicate del 2017. Intercettare un tipo di turista interessato ad una particolare attività all’aria aperta è un’operazione intelligente che trova ovviamente il nostro appoggio. Investire in miglioramenti, come hanno fatto privati quali l’Argentario Trekking restaurando percorsi e producendo mappe, potrà destagionalizzare i flussi turistici ma anche qualificare positivamente il nostro territorio. E richiamare anche gli stessi maremmani”.

Importante il contributo degli operatori coinvolti, in particolare Gitav, Voltoncino, Marina Chiara, Maregiglio, La Rotonda, Ammiraglio, Consorzio Welcome Maremma, la cooperativa I Pescatori, Hotel Cala Piccola e Hotel Baia d’Argento. Subito qualche risultato all’orizzonte: ad aprile infatti la Costa d’Argento è fra le candidate per ospitare un evento della Fiab.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.